ESCLUSIVA – La situazione Pato con Stefano Paolini

ESCLUSIVA – La situazione Pato con Stefano Paolini

..

ROMA – In questi giorni dal Brasile sta rimbalzando la possibilità di un ritorno in Italia di Pato, accostato anche alla Lazio. Per fare chiarezza la redazione di cittaceleste.it, ha contatto in esclusiva Stefano Paolini, consulente di mercato per il Brasile: “Pato è andato al Corinthians con un contratto che lo lega al club brasiliano fino al 2016. Le prestazioni non sono state all’altezza della situazione e lo hanno dato in prestito al San Paolo. E’ una situazione anomala perchè sono due squadre acerrime rivali è come se un giocatore della Roma andasse in prestito alla Lazio. Questo ha creato problemi tra i tifosi e le due dirigenze, questo prestito scade a dicembre di quest’anno e prevede che il Corinthians stesso sia costretto a pagare parte degli emolumenti al giocatore e anche l’assicurazione. Il Corinthians non sta pagando e il San Paolo stesso ha messo alla berlina il Corinthians. Il giocatore ha chiesto la rescissione del contratto, da chiedere al Corinthians e non al San Paolo, squadra dove è attuamente in prestito. L’udienza del Tribunale del lavoro è fissata per l’inizio di settembre o il 2 o il 3. Tutto questa situazione sembra sia stata alimentata proprio dallo stesso giocatore affinchè il Tribunale gli dia ragione per permettergli di liberarsi. Il campionato brasiliano prevede che i trasferimenti interni siano aperti tutto l’anno, purchè il giocatore non abbia disputato dalle 7 partite in su. La baraonda è stata alzata alla sesta partita, affinchè un’altra squadra brasiliana possa ancora tesserarlo. Italia? Il Corinthians potrebbe decidere di cederlo. A questo punto si aprono tre scenari. Scenario A: il Tribunale da ragione a Pato, sta fermo fino al 2 settembre per poi firmare con un’altra squadra brasiliana. Scenario B, arriva una squadra estera fa un’offerta al Corinthians che si accontenterebbe anche di prendere poco meno di 15 milioni che è la cifra che ha pagato per acquistarlo dal Milan. Lo scenario C invece è che il Tribunale non gli da ragione e lui deve rimanere al San Paolo fino al 31 dicembre 2015 e dal 1 gennaio 2016 deve presentarsi a Parque Sao Jorge, campo di allenamento del Corinthians”.

Roberto Maccarone – Cittaceleste.it

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy