Sorteggi,pericoli Spalletti e Ajax

Sorteggi,pericoli Spalletti e Ajax

Primi, padroni assoluti del gruppo “J”. La Lazio si presenterà come testa di serie ai sorteggi validi per i sedicesimi di finale di Europa League. L’Uefa, con una decisione inusuale, li ha programmati per giovedì 20 dicembre (ore 14 a Nyon), fino a quel giorno le urne saranno ferme. La…

Primi, padroni assoluti del gruppo “J”. La Lazio si presenterà come testa di serie ai sorteggi validi per i sedicesimi di finale di Europa League. L’Uefa, con una decisione inusuale, li ha programmati per giovedì 20 dicembre (ore 14 a Nyon), fino a quel giorno le urne saranno ferme. La Lazio conoscerà il suo futuro tra poco meno di due settimane, i sedicesimi si giocheranno il 14 e il 21 febbraio 2013, tra due mesi. Il sorteggio avrà le consuete regole: gara di ritorno da giocare in casa per la squadra prima classificata nel girone (dunque la Lazio il match
Zenit e olandesi scesi dalla Champions: possono incrociare la Lazio. Nuova sfida contro Simeone?di ritorno del 21 febbraio lo disputerà all’Olimpico), accoppiamento non possibile fra formazioni dello stesso Paese o fra quelle che si sono già incontrate nel gruppo eliminatorio.

I PERICOLI – Petkovic deve aspettare un po’ di tempo per conoscere i prossimi avversari, oggi come oggi può fare solo alcuni calcoli. Come teste di serie figureranno le 12 squadre qualificatesi prime nei giorni di Europa League (11 considerando la Lazio) più le quattro squadre, arrivate terze in Champions, che hanno fatto registrare il miglior punteggio nella fase a gruppi. La Lazio, in base a quest’ultimo criterio, non incrocerà Chelsea, Cluj, Olimpiakos e Benfica. I biancocelesti potrebbero beccare invece l’Ajax, lo Zenit, il Bate Borisov o la Dinamo Kiev (sono le altre squadre classificatesi come terze in Champions). I pericoli maggiori sono rappresentati dall’Ajax e dallo Zenit San Pietroburgo di Spalletti, sono formazioni temibilissime, costruite per vincere, per tagliare grandi traguardi. Lo Zenit è attrezzatissimo, è una società milionaria, in rosa ha campioni del calibro di Hulk (ex Porto). L’Ajax è un cliente scomodo, sogna di giocare la finale di Amsterdam, l’Europa League si assegnerà in territorio olandese (il 15 maggio 2013).

LE ALTRE – A loro bisogna aggiungere le seconde classificate nei gironi di Europa League, eccole: Anzhi, Atletico Madrid, Borussia Monchengladbach, Newcastle, Stoccarda, Basilea, Sparta Praga, Bayer Leverkusen e Levante. L’Atletico Madrid di Simeone potrebbe ripresentarsi al cospetto della Lazio, è già successo l’anno scorso: nei sedicesimi di finale il Cholo eliminò Edy Reja. Sono esclusi i derby nazionali dunque la Lazio non potrà sfidare Inter e Napoli (entrambe le squadre si sono classificate al secondo posto nella fase a gironi). Petkovic eviterà anche il Tottenham (alla fine s’è piazzato secondo nel gruppo dei biancocelesti), l’ha già affrontato nella prima fase.

LISTA UEFA – La Lazio ora si concentrerà sul campionato, l’Europa League tornerà il prossimo anno. Alla ripresa dei giochi potrà essere modificata la lista Uefa, le decisioni saranno prese in base al mercato, agli acquisti e alle cessioni. Ci sarà tempo per pensarci, è l’ora della festa, se la goda la Lazio.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy