Super Floccari,sorriso a metà

Super Floccari,sorriso a metà

Due punti buttati o un punto guadagnato? In settimana se ne discuterà, in ogni caso se la Lazio è riuscita a portare a casa almeno un pareggio molto del merito è per il vice-Klose di giornata, Sergio Floccari, di nuovo decisivo dopo la mano galeotta che era servita a stendere…

Due punti buttati o un punto guadagnato? In settimana se ne discuterà, in ogni caso se la Lazio è riuscita a portare a casa almeno un pareggio molto del merito è per il vice-Klose di giornata, Sergio Floccari, di nuovo decisivo dopo la mano galeotta che era servita a stendere l’Atalanta. A Palermo, però, è l’attaccante a recriminare con l’arbitro per un episodio che, comunque, sottolinea una prestazione da incorniciare, almeno quella personale. «Ci sono stati circa quindici minuti dove abbiamo subito troppo – le parole di Floccari – forse potevamo gestire un po’ meglio la partita dopo il vantaggio, però siamo riusciti a reagire ai due gol subiti. Credo che questo punto alla lunga potrebbe essere molto utile». E sul punto c’è la sua firma. Minuto numero 10: Ledesma, alle 300 presenze in serie A, mette in area una palla al bacio, uno schema provato e riprovato a Formello sul quale Floccari si fa trovare puntuale e, con un pallonetto di testa, fulmina Ujkani. «Ho provato a prenderla allungandola sul palo lungo e ci son riuscito – ha detto l’attaccante – Merito anche di Ledesma che mi ha dato una grande palla». Minuto 61: Floccari scambia con Mauri e col sinistro segna un gol regolare che Rocchi annulla per un fuorigioco che non c’è. Due episodi firmati dal centravanti biancoceleste che potevano chiudere la partita e lanciare la Lazio all’assalto della Juve. Poi il back-out, una ricorrenza delle trasferte in Sicilia, e Lazio spreca tutto facendosi raggiungere e superare, un crollo verticale che lascia presagire il ko. Finché il solito Floccari riesce a metterci una pezza al minuto 82′, quando conquista il rigore che poi Hernanes riesce a trasformare. Ora Floccari può sperare a pieno titolo di guadagnare spazio accanto a Klose, non solo aspirare ad essere scelto per sostituirlo. «Sicuramente – ha detto Petkovic – ha dimostrato impegno ed attaccamento alla maglia, merita di giocare in futuro». Si può consolare Hernanes, all’ottavo gol in campionato, il sesto segnato lontano dall’Olimpico che lo incorona bomber da trasferta. «Abbiamo sofferto – ha detto il brasiliano – ma può capitare e dobbiamo guardare avanti, per me è un punto guadagnato. A Palermo abbiamo dimostrato carattere. Le prossime tre partite sono molto importanti, veniamo da una serie di risultati utili consecutivi e dobbiamo continuare così».

Il Corriere della Sera

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy