TEMPO – Lazio-Quagliarella: si può fare

TEMPO – Lazio-Quagliarella: si può fare

Quagliarella alla Lazio: si può fare. L’idea lanciata nei giorni scorsi dall’entourage del calciatore della Juventus è stata raccolta dal club biancoceleste, alla ricerca di un rinforzo per l’attacco. I termini del possibile affare sono noti: l’attaccante campano può lasciare la Juventus per circa 6 milioni di euro ed è…

Quagliarella alla Lazio: si può fare. L’idea lanciata nei giorni scorsi dall’entourage del calciatore della Juventus è stata raccolta dal club biancoceleste, alla ricerca di un rinforzo per l’attacco. I termini del possibile affare sono noti: l’attaccante campano può lasciare la Juventus per circa 6 milioni di euro ed è disposto a ridursi l’ingaggio (ora circa 2 milioni di euro più bonus) in modo importante di fronte a un contratto quadriennale.
La trattativa presenta alcuni problemi ma nessuno sembra insormontabile. La Lazio deve innanzitutto sfoltire il parco attaccanti, ora al completo con l’insostituibile Klose, Floccari, Kozak e il giovane Perea. La situazione del ceco, però, potrebbe risolversi presto. La volontà del club è chiara: Kozak va via solo a titolo definitivo per (circa) 10 milioni di euro. Una valutazione importante, inarrivabile per le neopromosse Livorno e Verona, interessate al capocannoniere dell’ultima Europa League. Sulle cui tracce, però, si è gettato anche lo Spartak Mosca.

Una volta ceduto Kozak, la Lazio potrebbe dedicarsi alla trattativa per Quagliarella. Da superare, per la verità, ci sono anche le recenti frizioni con la Juventus dovute al litigio sul luogo ideale per la Supercoppa italiana, alla fine programmata per domenica 18 agosto (ore 21) allo stadio Olimpico di Roma. Al riguardo, del resto, l’affare Quagliarella potrebbe rappresentare un buon modo per riallacciare i rapporti: per la Juventus l’attaccante campano è ormai un esubero, per la Lazio potrebbe rappresentare la soluzione ideale per far rifiatare Klose senza perdere incisività offensiva.
Quagliarella alla Lazio, dunque, non è affatto un’utopia. La trattativa non sarà immediata, perché il club biancoceleste, come detto, deve prima trovare una collocazione per Kozak. Ma un appuntamento è già fissato per il 18 agosto, data della Supercoppa. Quagliarella vorrebbe conoscere prima il proprio destino, ma le offerte ricevute finora (Norwich e Wolfsborg) non lo hanno affatto soddisfatto e sono state rispedite al mittente, mentre il ritorno al Napoli sembra rimanere un sogno per il campano.
La Lazio ci conta, mentre da Siena Emeghara rilancia la propria candidatura per il biancoceleste. «La Lazio mi piace – ha dichiarato l’attaccante d’origine nigeriana a tuttomercatoweb.com – ci sono grandi giocatori, è una grande squadra, ha vinto l’ultima Coppa Italia. E poi Roma è una splendida città. Al momento, però, non c’è nulla di certo». E non potrebbe essere altrimenti, perché la Lazio sta vagliando la pista Quagliarella.
Dal Brasile, intanto, Anderson Hernanes ha sollevato alcuni dubbi sul proprio futuro: «La prossima settimana torno alla Lazio – ha dichiarato il Profeta al blog Viver Noronha – ma cosa accadrà lo può dire solo il tempo». Dichiarazioni arrivate proprio nel giorno in cui l’interesse dell’Inter di Moratti – scemato nell’ultimo periodo – è improvvisamente riaffiorato. Ma la posizione della Lazio è chiara: per avere Hernanes bisogna pagare almeno 25 milioni. Per Quagliarella, invece, ce ne vogliono molti meno. 

Il Tempo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy