TEMPO – Zarate perde il lodo. Lotito: deve tornare a Roma

TEMPO – Zarate perde il lodo. Lotito: deve tornare a Roma

Cavanda firma con la Lazio il rinnovo fino al 2018 mentre il croato Elez è sbarcato nella Capitale. Il Tribunale ha rigettato il ricorso per mobbing presentato da Mauro Zarate nei confronti della Lazio e in virtù di ciò pone a carico dell’argentino il pagamento delle spese legali, pari a…

Cavanda firma con la Lazio il rinnovo fino al 2018 mentre il croato Elez è sbarcato nella Capitale. Il Tribunale ha rigettato il ricorso per mobbing presentato da Mauro Zarate nei confronti della Lazio e in virtù di ciò pone a carico dell’argentino il pagamento delle spese legali, pari a 10mila euro. Il Collegio arbitrale, composto dal presidente Massimo Zaccheo e dagli arbitri Flavia Tortorella e Ferruccio Auletta, ha respinto la richiesta di Maurito di risoluzione del contratto per giusta causa. Notizia accolta con soddisfazione dalla Lazio, che attende il ritorno del giocatore in biancoceleste, anche se da diversi giorni invece Zarate si sta allenando con il Velez Sarsfield e non sembra aver intenzione di fare ritorno a Formello. Il giocatore argentino potrebbe essersi avvalso della risoluzione unilaterale del contratto in base all’articolo 14 della Fifa, che consente l’interruzione del rapporto lavorativo per giusta causa. In base a ciò, il club biancoceleste si aspettava però una comunicazione che stando all’entourage laziale non è mai arrivata. Al contrario, è la Lazio che sotiene di aver scritto una lettera a Zarate, alla Fifa, alla Federcalcio argentina e alla Figc, chiedendo a quest’ultima di negare il transfert di Zarate al Velez.

La questione sembra destinata a finire direttamente alla Fifa: qualora l’organismo internazionale dovesse dare ragione alla Lazio, al club biancoceleste sarebbe garantito un indennizzo. «Per quel che riguarda Zarate ci atterremo alle regole, come abbiamo sempre fatto. Il giocatore è stato convocato per il ritiro di Auronzo di Cadore e non si è presentato, perchè ha firmato un contratto con il Velez. Ora vedremo, interpelleremo gli avvocati e, ribadisco, rispetteremo le regole». Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, commenta così, il verdetto del lodo. Intanto Luis Pedro Cavanda firmerà nelle prossime ore il rinnovo di contratto fino al 2018. Per lui contratto da 300 mila euro con stipendio a salire. Inoltre è appena sbarcato a Roma il giovane difensore croato (classe 1994) che arriva alla Lazio: è il settimo acquisto di quest’estate.

Il Tempo

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy