Tocca a Klose e Hernanes

Tocca a Klose e Hernanes

Klose più Hernanes, la Lazio riparte da loro.Ai due gemelli del gol, ai due uomini in grado di fare la differenza Petkovic chiede di allungare la striscia positiva iniziata nel derby e continuata per tutto il mese di novembre. All’Olimpico arriva il Parma, «una squadra che sta facendo molto bene,…

Klose più Hernanes, la Lazio riparte da loro.Ai due gemelli del gol, ai due uomini in grado di fare la differenza Petkovic chiede di allungare la striscia positiva iniziata nel derby e continuata per tutto il mese di novembre. All’Olimpico arriva il Parma, «una squadra che sta facendo molto bene, guidata da un ottimo allenatore come Donadoni», avverte Petko. E allora servirà la miglior Lazio, quella capace di far brillare i propri gioielli.

Tradizione da rispettare Che poi, fondamentalmente, sono due. Klose ed Hernanes, appunto, 8 gol il primo, 6 il secondo in questo campionato. Se girano loro, gira la squadra, se segnano loro (in coppia) la Lazio vince. È accaduto martedì con l’Udinese, ma era già successo altre 10 volte tra questa e lo scorsa stagione. E in ogni occasione ai gol realizzati dalla premiata ditta tedesco-brasiliana è corrisposta una vittoria biancoceleste. Klose, in settimana, si è lasciato andare come mai aveva fatto da quando è arrivato in Italia: «È presto per parlare di scudetto, meglio restare con i piedi per terra. Ma questa Lazio non è inferiore a nessuno e può tranquillamente piazzarsi in zona Champions». Ieri a queste dichiarazioni ottimistiche del tedesco hanno fatto eco quelle di egual tenore del «gemello» brasiliano: «Qui c’è tutto per far bene. Dobbiamo solo continuare ad esprimerci come stiamo facendo». Per Hernanes, tra l’altro, quella di oggi è una partita davvero speciale: è infatti la sua gara numero 100 con la Lazio. «Sto vivendo un’esperienza fantastica che ha cambiato il mio modo di giocare. Credo di essere migliorato parecchio grazie alla Lazio». Una crescita che il Profeta spera non sia sfuggita al nuovo c.t. del Brasile Felipe Scolari. «Sono sicuro che riuscirò a tornare in nazionale, penso di essere maturo e pronto per conquistarmi un posto nella Seleçao. Basterà continuare a far bene il mio lavoro nella Lazio».Acominciare dalla sfida di oggi con il Parma che può proiettare i biancocelesti in una zona di classifica ancora più nobile.

Bufera Zarate Contro il Parma non ci sarà Zarate. L’argentino, out per infortunio (come Marchetti, Konko, Brocchi, Dias eRocchi) è sempre più un caso. Il suo tweet di venerdì («Qualcuno mi impedisce di tornare grande») non è piaciuto a tecnico e società. Petkovic gli ha risposto così: «Io le cose sono abituato a dirle in faccia. Deve imparare a volersi bene e a farsi voler bene dai compagni ». La società non ha replicato, ma si farà sentire con il giocatore recapitandogli una multa. La telenovela, peraltro, è ormai agli sgoccioli. Il giocatore a gennaio sarà ceduto in prestito. Destinazione Inghilterra (Stoke City?).

La Gazzetta dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy