Tra i primi allo stage azzurro

Tra i primi allo stage azzurro

Roma – Undici gol in 33 presenze di campionato, Antonio Candreva ha avuto una continuità straordinaria e ha saltato una sola partita di serie A per scontare un turno di squalifica dopo l’espulsione con l’Atalanta. Anche il ct Prandelli durante lo stage a Coverciano si è accorto della forma del…

di redazionecittaceleste

Roma – Undici gol in 33 presenze di campionato, Antonio Candreva ha avuto una continuità straordinaria e ha saltato una sola partita di serie A per scontare un turno di squalifica dopo l’espulsione con l’Atalanta. Anche il ct Prandelli durante lo stage a Coverciano si è accorto della forma del centrocampista della Lazio. Nei test fisici, Candreva è risultato uno dei giocatori della Nazionale più in condizione. Prandelli lo porterà in Brasile. Candreva si era imposto, dimostrando la personalità sufficiente per indossare l’azzurro, la scorsa estate in Confederations Cup.

 

E’ stato quasi sempre titolare negli ultimi dodici mesi, ha totalizzato sinora 19 presenze in nazionale, sta andando incontro all’appuntamento più importante della sua carriera. Si inserisce nella scia delle grandi ali destre dell’Italia. I suoi precedessori sono stati Domenghini, Causio, Bruno Conti e Donadoni. Nel 2006 Lippi non aveva esterni e portò in azzurro l’oriundo Camoranesi.

Corriere dello Sport

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy