Turn over ragionato

Turn over ragionato

Turnover ragionato, pur sempre una rivoluzione. Obiettivo? Fare punti. Petkovic cambierà almeno quattro uomini, ma non le intenzioni: proverà a sbancare l’Olimpico di Atene, vuole ipotecare la qualificazione ai sedicesimi di finale. Lulic e Ederson indisponibili, Marchetti è out, il portiere sarà Bizzarri (Scarfagna della Primavera gli farà da secondo).…

Turnover ragionato, pur sempre una rivoluzione. Obiettivo? Fare punti. Petkovic cambierà almeno quattro uomini, ma non le intenzioni: proverà a sbancare l’Olimpico di Atene, vuole ipotecare la qualificazione ai sedicesimi di finale. Lulic e Ederson indisponibili, Marchetti è out, il portiere sarà Bizzarri (Scarfagna della Primavera gli farà da secondo). La difesa: Scaloni sperava in una chance, alla fine giocherà Konko, s’affiancherà a Ciani e Dias (Biava non può essere spremuto), sulla sinistra si piazzerà Cavanda. Ledesma
L’idea è partire con il solito 4-1-4-1 ma non sono esclusi il 4-2-3-1 e il tridente Le regole per i tifosisarà il perno a centrocampo, è un intoccabile, davanti a lui saranno sganciati Candreva e Mauri (esterni) con Hernanes centrale, per l’ultimo posto disponibile è in corsa Cana. Gonzalez è in ballottaggio con l’albanese, la decisione finale sarà presa nelle ore che precederanno la sfida col Panathinaikos. Klose sbarcherà oggi in Grecia, ha un posto prenotato in panchina, Floccari sarà il centravanti. Petkovic ieri ha convocato 21 uomini, in lista figurava anche il terzo portiere Guerrieri (Allievi Nazionali), si accomoderà in tribuna insieme a Radu (ha ricevuto la prima chiamata, ma è ancora in fase di rodaggio) e ad uno tra Zarate e Onazi. Kozak? C’è spazio solo in panca.

IL MODULO –  «Modulo flessibile» , così lo descrive Petkovic. L’idea è partire col 4-1-4-1 tradizionale, ma non sono escluse sorprese. La Lazio potrebbe giocare con il 4-2-3-1 o il 4-3-3. Il primo assetto verrebbe formato con Cana e Ledesma sulla mediana, dietro Floccari agirebbero Candreva, Hernanes e Mauri. Il 4-3-3 prevede ruoli e movimenti diversi: il centrocampo sarebbe affidato a Cana, Ledesma ed Hernanes, il tridente offensivo vedrebbe in linea Candreva, Floccari e Mauri. Petkovic definisce “duttile” il centrocampista albanese, ecco perché può variare assetto. La Lazio è prima nel girone “J”, vuole affossare il Panathinaikos e tenere a distanza il Maribor e il Tottenham, in classifica seguono a ruota dietro i biancocelesti. Sono attesi quattrocento tifosi laziali ad Atene, occuperanno il settore ospiti. Il match è considerato ad alto rischio, è bene seguire le indicazioni fornite dalle autorità elleniche. 1) All’ingresso dello stadio Olimpico i tifosi saranno perquisiti dalla polizia greca e sarà necessario esibire, unitamente al biglietto di ingresso, un documento di identità valido (passaporto o carta di identità). 2) Nessun botteghino sarà attivato nella città di Atene, si invitano pertanto i tifosi a non recarsi in Grecia se sprovvisti di tagliando di ingresso. 3) Il punto di raccolta dei tifosi laziali è Kallimarmaron Stadium (Vasileos Konstatinov Ave), ore 17. 4) Ai sostenitori che si recheranno allo stadio individualmente e con mezzi propri  «si consiglia di non indossare sciarpe o segni distintivi della Ss Lazio o di altre squadre» , è l’avvertenza.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy