Villas Boas:”Io so come si vince”

Villas Boas:”Io so come si vince”

Forse sarà il fatto che si tratta di una competizione che ha già vinto (due anni fa, alla guida del Porto), ma in ogni caso Andre Villas-Boas non intende affatto snobbare l’Europa League. Un monito in più per Petkovic e la Lazio che, domani sera, saranno di scena al White…

Forse sarà il fatto che si tratta di una competizione che ha già vinto (due anni fa, alla guida del Porto), ma in ogni caso Andre Villas-Boas non intende affatto snobbare l’Europa League. Un monito in più per Petkovic e la Lazio che, domani sera, saranno di scena al White Hart Lane.  «Manderò in campo una formazione forte, questo è un trofeo importante e vogliamo ottenere risultati importanti in questa competizione – ha detto il portoghese –  non è solo questione di prestigio, so che è molto difficile vincerlo. Io lo so bene perchè l’ho già vinto, ma bisogna affrontare quindici gare per arrivare in finale».
TEMPI – Un segno in più che i tempi sono cambiati rispetto all’era-Redknapp il quale aveva definito l’Europa League  “una rottura di c…”. Detto ciò si prevede un certo turnover nelle file degli Spurs, a cominciare da Lloris che molti ormai danno come sicuro titolare contro la Lazio. Villas-Boas aveva detto che Lloris rappresenta il futuro e Friedel il presente, una frase che non era andata giù al francese. Al momento sembra che Friedel giocherà in campionato mentre Lloris farà l’Europa League e la Coppa di Lega. Una soluzione che soddisfa poco anche perchè se Lloris ha un punto debole è proprio sui palloni alti (avvisate Andre Dias, Klose) che in Premier sono il pane quotidiano. Se gioca solo in Europa rischia di faticare ad ambientarsi. Naughton, terzino destro naturale, dovrebbe essere confermato a sinistra in assenza dell’infortunato Assou-Ekotto:  «E’ vero di solito gioco a destra ma un calciatore moderno deve essere in grado di fare le due fasce e io mi considero tale».

RITORNO – Davanti dovrebbe tornare Adebayor mentre a centrocampo potrebbe esserci spazio per il giovane Livermore e lo statunitense Dempsey. Discreta la prevendita anche se al momento non è sicuro il tutto esaurito (ieri erano ancora disponibili biglietti). Diversi media locali hanno sottolineato come la Lazio evochi ricordi speciali per il popolo degli Spurs per via del trasferimento di Paul Gascoigne in maglia biancoceleste circa vent’anni fa.
Infine, una curiosità. Il Tottenham ha rivelato che nel nuovo stadio da 56mila posti (al momento è solo un progetto, ma si parla di lavori che dovrebbero iniziare l’anno prossimo) vi sarà anche un supermercato che sarà tra i più grandi d’Europa

Il Corriere dello Sport

cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy