Vlado, schiaffo a Zarate

Vlado, schiaffo a Zarate

Cinguettii velenosi, s’è sfogato su Twitter, non ce l’ha fatta più. Ha atteso in silenzio per mesi ed è esploso venerdì. Ha lanciato accuse, fatto allusioni, ironizzato sul suo utilizzo su quanto e come la Lazio lo ha impiegato. Maurito Zarate al centro di un nuovo caso, la società dovrebbe…

Cinguettii velenosi, s’è sfogato su Twitter, non ce l’ha fatta più. Ha atteso in silenzio per mesi ed è esploso venerdì. Ha lanciato accuse, fatto allusioni, ironizzato sul suo utilizzo su quanto e come la Lazio lo ha impiegato. Maurito Zarate al centro di un nuovo caso, la società dovrebbe multarlo. Si tratterebbe della seconda sanzione stagionale, la prima la beccò in estate, quando si presentò con un giorno di ritardo al raduno. La Lazio non preclude l’uso dei social network, ma non permette di esprimere giudizi lesivi, per fare polemica contro la società, staff tecnico e componenti della squada.

LA RISPOSTA – Zarate venedì ha battibeccato con alcuni tifosi, s’è innescato un botta e risposta:”Qualcuno non mi permette di essere il vero Zarate. Quanto giocherò? Neppure 5 minuti, nè da punta nè da portiere. Colpa mia? Presto saprete come stanno le cose. Dopo dicembre vedrete…” Petkovic non usa Twitter:”Parlo in faccia”, ha detto ieri a Formello. Il tecnico ne ha approfittato anche per rispondere a Patrizia Pighini, moglie ed ex manager di Ederson. Durante il match contro l’Udinese, con un tweet, s’è lamentata dell’utilizzo troppo difensivo dell’italo-brasiliano. Le repliche di Vlado non si sono fatte attendere:“Non sono dentro questo tipo di comunicazione moderna, faccio alla vecchia maniera, parlo in faccia alla gente, così mi piace. Zarate? Ora deve curarsi bene per rientrare in competizione, per essere di nuovo in concorrenza con il resto della squadra. Deve diventare nuovamente serio, arrivare in allenamento e in partita con il sorriso, senza sentire troppa pressione senza mettersene addosso da solo. Deve volere bene a tutti, così anche gli altri gliene vorranno”.

RABBIA FORUM  – I cinguettii di Zarate hanno scatenato le reazioni rabbiose di tanti tifosi sui forum laziali. Lui e la Lazio sono sempre più lontani, l’argentino non è stato convocato per il match contro il Parma, ma non si tratta di un punizione. Prima dello sfogo societa e  attaccante avevano valutato la possibilità di separarsi consesualmente. Non sarà così. Zarate e la Lazio faranno di tutto per divedersi a gennaio e stavolta sarà un addio.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy