Zarate a casa, via a gennaio

Zarate a casa, via a gennaio

Poteva essere un’occasione di rilancio e invece Lazio-Tottenham ha riaperto il caso dei casi: Mauro Zarate. L’argentino era tra i convocati, Petkovic per lui aveva previsto la panchina. Ma ieri sera è stato il baby Rozzi a finire nella lista, non Maurito. «Ha sentito un dolore», ha detto Petkovic a…

Poteva essere un’occasione di rilancio e invece Lazio-Tottenham ha riaperto il caso dei casi: Mauro Zarate. L’argentino era tra i convocati, Petkovic per lui aveva previsto la panchina. Ma ieri sera è stato il baby Rozzi a finire nella lista, non Maurito. «Ha sentito un dolore», ha detto Petkovic a fine gara. Zarate si è allontanato cupo da Formello, nel pomeriggio. Fuori ancora una volta dopo le tre mancate convocazioni delle ultime settimane, c’è di nuovo aria di separazione e gennaio è dietro l’angolo. In Italia Genoa e Torino hanno manifestato interesse, ma la Lazio preferirebbe cedere all’estero. In Russia si potrebbe aprire qualche spiraglio, da Liga o Premier, le alternative che piacciono a Maurito, tutto tace.

Il Corriere della Sera

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy