Zarate convocato,ma era a casa

Zarate convocato,ma era a casa

Tra i convocati c’era. In panchina, all’Olimpico, no. Mauro Zarate è rimasto a casa. Lui e la Lazio sono ormai in aperto conflitto. Petkovic all’oscuro L’ultimo capitolo venerdì pomeriggio: Petkovic inserisce l’attaccante argentino tra i convocati (era assente da 20 giorni), ma Zarate declina l’invito. «Ha chiesto al tecnico di…

Tra i convocati c’era. In panchina, all’Olimpico, no. Mauro Zarate è rimasto a casa. Lui e la Lazio sono ormai in  aperto conflitto. Petkovic all’oscuro L’ultimo capitolo venerdì pomeriggio: Petkovic inserisce l’attaccante argentino tra i convocati (era assente da 20 giorni), ma Zarate declina l’invito. «Ha chiesto al tecnico di restare a casa, ha sentito un riacutizzarsi del vecchio problema muscolare», ha spiegato Luis Ruzzi, agente del
giocatore. Strano però che di questo nuovo infortunio non fosse al corrente Petkovic, che subito dopo l’allenamento l’aveva regolarmente inserito tra i 23 per Lazio-Inter.

Unico non coinvolto In realtà, secondo la versione che filtra da Formello, il calciatore al momento delle convocazioni aveva già lasciato il centro sportivo, sicuro di non essere chiamato. E una volta avvertito non sarebbe tornato indietro. Sta di fatto che la Lazio ha preferito non inserire nessuno al suo posto in panchina: solo 22 i giocatori per Petkovic, e un vuoto a quel punto visibilissimo. Zarate resta l’unico calciatore che il tecnico di Sarajevo non è riuscito a coinvolgere nel progetto Lazio. Lotito proverà a piazzarlo — come già tentato invano la scorsa estate—sul mercato. Impresa ardua: Zarate guadagna oltre 2milioni netti a stagione e a vuoto sono andati i tentativi di spalmare il suo ingaggio.

La Gazzetta dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy