Ag.Ceccarelli, “Non sento Lotito da un mese”

Ag.Ceccarelli, “Non sento Lotito da un mese”

E’ diventato uno dei tormentoni di quest’intensissima estate di calciomercato, nel corso della quale il direttore sportivo granata Massimo Mariotto è riuscito ad individuare il giusto mix di calciatori esperti e under di qualità da mettere a disposizione del tecnico Galderisi. In attesa che il ds si rechi a Milano…

E’ diventato uno dei tormentoni di quest’intensissima estate di calciomercato, nel corso della quale il direttore sportivo granata Massimo Mariotto è riuscito ad individuare il giusto mix di calciatori esperti e under di qualità da mettere a disposizione del tecnico Galderisi. In attesa che il ds si rechi a Milano per cogliere eventuali occasioni irrinunciabili (ed in questo senso non si esclude un ritorno di fiamma per Pintori, sulle cui tracce c’è anche il Lecce), il presidente Lotito è pronto a portare a Salerno altri due giovani scuola Lazio, l’attaccante Emmanuel e l’esterno offensivo Tommaso Ceccarelli che, come noto, pare piuttosto restio ad accettare il declassamento in Seconda Divisione. Un vero e proprio braccio di ferro, dunque, tra la società proprietaria del cartellino ed il procuratore del ragazzo che, intervistato dalla nostra Redazione, ha ribadito la volontà del giocatore di giocarsi le sue carte in serie B, magari con la maglia del Lanciano: “Ci tengo a precisare una cosa” ha dichiarato con rammarico Pocetta “leggo su tanti blog che i tifosi della Salernitana accusano il ragazzo, è una situazione assolutamente spiacevole che nasce da un equivoco di fondo: Ceccarelli non ha mai parlato male di Salerno e della squadra granata, ha stima della società, della tifoseria e della città, il problema è rappresentato dalla categoria, fosse stata Prima Divisione a quest’ora parlavamo di ben altro, anzi avremmo chiuso l’operazione già nei mesi scorsi. Spero che alla fine prevalga il buonsenso da parte delle varie componenti, l’interesse unico è il bene del ragazzo e resta forte l’interesse di club di B e Lega Pro, mi auguro che tutto si sblocchi nelle prossime ore, ma è comunque Lotito a dover prendere la decisione finale“. A proposito di Lotito, Pocetta ha ascoltato con stupore alcune dichiarazioni sponda granata che parlavano di trattativa in stato avanzato e di possibilità concreta che il giovane esterno vestirà, a breve, la maglia della Salernitana: “Non so da dove vengano queste voci, Mariotto non ho mai avuto il piacere di conoscerlo, non l’ho mai sentito neanche per telefono, allo stesso tempo non parlo con Lotito da almeno un mese (conferma,questa,che il patron parla direttamente col ragazzo,ndr), dal mio punto di vista non c’è alcuna novità rispetto al passato, anzi queste critiche che vengono da Salerno non possono certo incentivare il ragazzo, una persona per bene, un 92 che sta sentendo addosso pressioni esagerate e che vorrebbe soltanto coronare il suo sogno di giocare in cadetteria“.

Qualora si sbloccasse la trattativa e Ceccarelli venisse a Salerno, vien da chiedersi con quali motivazioni il ragazzo giocherebbe per la Salernitana: “Non so nulla delle voci che parlano della volontà di Ceccarelli di attendere addirittura fino a gennaio pur di veder soddisfatte le sue velleità” il parere in merito di Pocetta “per quanto riguarda le sue motivazioni è logico che parliamo di un ragazzo forte, che ha qualità importanti soprattutto se rapportate all’età e che ha voglia di mettersi in mostra e far capire di che pasta è fatto, ora è necessario ritrovi la giusta serenità mentale ed attenda l’evolversi di una situazione davvero particolare, ribadisco a caratteri cubitali che il ragazzo non ha rifiutato Salerno, ma ha problemi soltanto ad accettare la categoria. L’auspicio è che il buon senso la faccia da padrone e che questo giovane calciatore venga tutelato sotto tutti i punti di vista”.

Fonte: Granatissimi.com

Roberto Maccarone – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy