VIDEO – Alberto Bollini: ‘ Rispetto il Vicenza’

VIDEO – Alberto Bollini: ‘ Rispetto il Vicenza’

FORMELLO (Stadio Mirko Fersini). E’ un Alberto Bollini che gongola dopo la vittoria per 4 a 1 contro la Reggina che consolida la Lazio al primo posto del proprio girone. ” Aspettiamo a fare proclami, io ho grande rispetto per i l Vicenza, prima dobbiamo centrare la Final Eight che…

FORMELLO (Stadio Mirko Fersini). E’ un Alberto Bollini che gongola dopo la vittoria per 4 a 1 contro la Reggina che consolida la Lazio al primo posto del proprio girone. ” Aspettiamo a fare proclami, io ho grande rispetto per i l Vicenza, prima dobbiamo centrare la Final Eight che possiamo raggiungere facendo quattro punti in due partite. Ora non pensiamo alle magnifiche otto, abbiamo saputo soffrire all’ inizio ed abbiamo avuto la coperta corta. Siamo soddisfatti per quanto fatto fino ad ora e siamo orgogliosi del nostro cammino. Abbiam osopperito ad ad alcune mancanze che abbiamo avuto Raggiungere la terza finale consecutiva in tre anni sarebbe un grandissimo risultato che pochi in Italia sono riusciti a raggiungere. La Lazio è tutto tranne che distruggitirce di gioco, quello che ho letto giovedì, non mi è piaciuto voglio rispetto per la Lazio e per questo gruppo.”

Sulla partita ammette: ” Nel primo tempo non mi aspettavo la grande aggressività che ha messo in campo la Reggin che ci ha messo in grande difficoltà. I rischio della sottovalutazione ci può essere. Lo abbiam orimarcato ieri, quell oche sta facendo questo gruppo è incredibile. La caparbietà è la forza di questo gruppo. Non credo l’ inizio della gara sia dovuto all’ esuberanza quanto piuttosto ad u navversario che ci ha messo i ndifficoltà Eravamo troppo leziosi, ecco perch èsembravamo lenti. Abbimo subito un goal evitabile ma ocontro una Reggina dotata di ottime individualità. Il 4 a 1 è fin troppo rotondo rispetto a quello che ha detto il campo. Non sempre possesso palla è sinonimo di occasioni a rete. La Reggina si chiudeva bene sopra la line della plalla, in partioclare Keita era abilissimo nell’ 1 contro 1. Nel secondo tmepo ci aspettavamo un calo degli avversari, abbiamo messo Keita a destra su un longilineo di piede sinistro e da li è arrivato il goal del 3 a 1.”

cittaceleste.it


0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy