Giovani di belle speranze. Ippoliti, Vassalli e Tintori: “Il calcio per noi è riscatto”.

Giovani di belle speranze. Ippoliti, Vassalli e Tintori: “Il calcio per noi è riscatto”.

ROMA – Hanno indossato gli scarpini a sette anni sognando di fare gol nel campetto sterrato di Tor Tre Teste. Francesco Ippoliti, centrocampista, Lorenzo Vassalli, difensore, Marco Tintori, portiere: hanno 16 anni e oggi indossano la maglia biancoceleste degli Allievi Nazionali della Lazio. «Per noi il calcio significa riscatto -…

ROMA – Hanno indossato gli scarpini a sette anni sognando di fare gol nel campetto sterrato di Tor Tre Teste. Francesco Ippoliti, centrocampista, Lorenzo Vassalli, difensore, Marco Tintori, portiere: hanno 16 anni e oggi indossano la maglia biancoceleste degli Allievi Nazionali della Lazio. «Per noi il calcio significa riscatto – raccontano – ci ha dato la possibilità di viaggiare, di conoscere altre città».

 

Si ritrovano ogni sera al bar di Largo Appio Chieregatti dopo gli allenamenti al Centro sportivo Gentili sulla Cassia: «Vogliamo farcela, pensiamo che il calcio possa essere la strada giusta per andare via dal quartiere, per costruire un futuro migliore perché qui – dicono – non ci sono molte cose da fare, ci sentiamo un po’ isolati». Hanno iniziato a giocare nella squadra del Tor Tre Teste ancora bambini, poi il salto: «Dopo le scuole medie siamo partiti, abbiamo giocato nel Siena, nel Pescara, nel Perugia, poi siamo approdati alla Lazio, una bella soddisfazione».

Quando raccontano i primi calci dati nella squadra del Tor Tre Teste, le prime partite vinte, e le proposte arrivate da fuori per indossare un’altra maglia fanno un sorriso dolce: «Oggi giochiamo nella Lazio, ma nel nostro cuore rimarranno sempre le prime partite a Tor Tre Teste, è da qui che tutto è partito e non potremmo mai dimenticarlo».(ilmessaggero.it)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy