Rozzi e Keita, che show! 0-3 a Pescara

Rozzi e Keita, che show! 0-3 a Pescara

PESCARA – Un’attesa lunga un anno. Finalmente Alberto Bollini può godersi il talento di Keita, frenato fin ora da un tesseramento problematico, infine risolto con l’occupazione di una delle caselle da extracomunitario. Una scelta subito premiata dal giovane ex-Barcellona, da troppo tempo in naftalina, che oggi nell’esordio a Pescara ha…

PESCARA – Un’attesa lunga un anno. Finalmente Alberto Bollini può godersi il talento di Keita, frenato fin ora da un tesseramento problematico, infine risolto con l’occupazione di una delle caselle da extracomunitario. Una scelta subito premiata dal giovane ex-Barcellona, da troppo tempo in naftalina, che oggi nell’esordio a Pescara ha subito timbrato il tabellino. La prestazione non è forse stata eccessivamente brillante, ma il gol è il giusto merito alla pazienza del giovane attaccante classe ’94, che al 36′ del primo tempo ha siglato il raddoppio ed è potuto esplodere in una gioia letteralmente liberatoria. Quasi ruba la scena ad Antonio Rozzi, oggi autore di una splendida doppietta, che manda il suo personalissimo segnale a Vladimir Petkovic: Se serve può contare su di lui, i suoi gol, la sua abnegazione alla causa biancoceleste. Oggi contro il Pescara ha aperto e chiuso le marcature laziali, per una gara senza storia e dominata dal 1′ all’ultimo minuto, terminata con un eloquente 0-3 per gli aquilotti di Bollini. Risultato che consente di mantenere i secondo posto in concomitanza con il Catania, ad un punto dal Napoli capolista. I numeri però, sono a favore della compagine capitolina, che può vantare il miglior attacco (con 33 gol fatti) e la seconda miglior difesa a pari merito con la Roma (11 gol subiti), dietro il Catania a quota 10. La differenza reti è impressionante, un +22 che pone a distanza considerevoli proprio le due squadre rivali, Napoli e Catania con un +16. Il futuro può sorridere.

F.P.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy