14 gol subiti: Acerbi e Radu per blindare la difesa

14 gol subiti: Acerbi e Radu per blindare la difesa

Nel confronto con le prime 10 giornate della passata stagione il passivo è più pesante

di redazionecittaceleste

ROMA – Se il migliore attacco è la difesa, allora la Lazio deve studiare una tattica migliore per trovare i giusti equilibri in una retroguardia che subisce ancora troppi gol. Nonostante tre clean sheet, le reti incassate dall’inizio delle stagione non fanno sorridere mister Inzaghi, che lavora sui meccanismi difensivi sin dall’estate. Senza successo, o almeno non abbastanza per migliorare lo score di un anno fa. La coppia Acerbi-Radu ha consegnato certezze al pacchetto arretrato, ma gli errori individuali e la mancanza di un vero titolare a completare il terzetto sono i limiti da superare durante questa sosta per le nazionali. Sono 14 i gol subiti nelle prime dieci gare dell’anno, tra Serie A ed Europa League. Le reti che hanno fatto più male sono state quelle nel derby e con l’Eintracht Francoforte: sette in quattro giorni, una media non certo invidiabile a rendere ancora più pesanti gli insuccessi. Anche nelle sei vittorie finora ottenute, comunque, ci è scappato il gol: è capitato con l’Apollon Limassol come pure con Genoa e Udinese, dunque nella metà dei successi biancocelesti. Nel confronto con la passata stagione, la Lazio di oggi ne esce battuta – sottolinea ilTempo –  perché nel 2017/18 dopo dieci partite disputate la squadra di Inzaghi ne aveva incassate 12, concludendo poi il campionato come una delle difese più battute tra le big con 49 gol al passivo.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy