A Formello, oggi inizia una nuova era!

A Formello, oggi inizia una nuova era!

ROMA – E venne il giorno. Tocca a Simone Inzaghi, inizia l’avventura in Primavera del tecnico biancoceleste che ha preso il posto di Alberto Bollini. La Lazio affronta la Juve Stabia nella gara che chiude il girone d’andata. AUTOMATISMI – Cerca di sbarrargli la strada Turi, il tecnico della Juve…

ROMA – E venne il giorno. Tocca a Simone Inzaghi, inizia l’avventura in Primavera del tecnico biancoceleste che ha preso il posto di Alberto Bollini. La Lazio affronta la Juve Stabia nella gara che chiude il girone d’andata.

AUTOMATISMI – Cerca di sbarrargli la strada Turi, il tecnico della Juve Stabia. I biancocelesti arrivano alla partita contro i campani, forti dei 31 punti ottenuti in 12 partite e 8 risultati utili consecutivi (7 vittorie e un pareggio). Ma, dice Turi, «cercheremo di rendere le cose alla Lazio molto complicate. Il mio amico Inzaghi non lo faccio vincere certo così». In questa ultima gara del girone d’andata la Lazio dovrà vendere cara la pelle. Anche perché lo stress accumulato con il cambio di allenatore e la lunga pausa avranno certamente variato gli equilibri di una squadra che fondava la sua forza sullo spettacolo e sugli automatismi.

 

 

 

IN CAMPO – Comunque sia nella Lazio mancheranno Oikonomidis (ancora indisponibile), Murgia (squalificato) e Serpieri, che è alle prese con un problema muscolare e più probabilmente giocherà con l’Inter (mercoledì 22, ore 14, in Coppa Italia). Gli altri sono tutti a disposizione. Potrebbe giocare anche Seck. E’ il arrivato il transfert e non vede l’ora di scendere in campo.

Così a Formello (ore 15)

LAZIO (4-3-3): Guerrieri; Pollace, Ilari, Filippini, Seck; Crecco, Elez, Minala; Lombardi, Fiore, Tounkara. A disp.: De Angelis, Fé, Mattia, Palombi, Pace, Silvagni, Sterpone, Steri. All.: Inzaghi.
JUVE STABIA (4-4-2): Mennella, La Mura, Baleotto, Guastamacchia, Guarino, Arpino, Sacco Cardone, Gargiulo, Marciano, D’Ancora A disp.: Capuano, Gisonni Calamaio, Carrotta, Del gaudio, Caiazzo, Grasso, Cozzolino, Mileto. All.: Turi (Corriere dello Sport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy