• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Badelj dal primo minuto: ultimo ballo prima dell’addio

Badelj dal primo minuto: ultimo ballo prima dell’addio

A fine stagione chiederà ancora di essere ceduto, difficilmente la Lazio si opporrà come a gennaio

di redazionecittaceleste

ROMA – Tocca a Badelj, per fortuna Leiva può riposare. Adesso diventa fondamentale gestire le forze e il turnover. Il croato è diventato l’uomo utilizzato da Inzaghi per addormentare il gioco nelle ultime giornate, ma questa potrebbe essere una delle sue ultime apparizioni.

Torna dal primo minuto, Badelj, e non negli ultimi 10′ delle gare. Adesso Milan vuole provare a far vedere chi è, anche se gli è rimasto troppo poco tempo. Fra un mese potrebbe consumarsi quell’addio, rinviato a gennaio. Badelj non ha avuto la forza per ergersi al cospetto del compagno di reparto Lucas Leiva, troppa differenza di qualità e quantità tra il croato e il brasiliano. Nonostante i due giochino un calcio completamente diverso l’uno dall’altro, la squadra di Inzaghi cambia pelle a seconda di chi vi sia in campo. Badelj è un giocatore molto più simile a Biglia per certi versi, molte poche palle giocate in verticale e frequentissimi passaggi sicuri in orizzontale. Non ha mai spiccato il volo il numero 25, arrivato a Roma con un curriculum niente male, capitano della Fiorentina e vicecampione del mondo nel 2018, e a parametro zero. Molte grandi squadre italiane, negli anni, hanno pensato di accaparrarselo ma forse è proprio per la sua identità calcistica che tutte, prima o poi, hanno virato su altri obiettivi.  Nel suo percorso in biancoceleste ha dovuto affrontare due ostacoli insormontabili per poter fornire prestazioni di livello: il gioco di Inzaghi e lo strapotere di Leiva. Il tecnico piacentino, dopo la partenza di Biglia, ha adattato l’atteggiamento di squadra alla rabbia, alla grinta e alla corsa del sostituto dell’argentino, arrivato in estate dal Liverpool, e non ne ha più potuto fare a meno. Badelj è un calciatore fin troppo cerebrale per stare al passo con i ritmi di questa compagine, molto spesso lo si vede ragionare a lungo con il pallone e la sua incertezza ha rischiato di essere letale in varie occasioni. La concorrenza di solito, si sa, nel calcio fa bene ma in questo caso ha favorito l’assopimento del metronomo croato.

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI ERESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy