Bastos e il derby: un bel rapporto che va alimentato

Bastos e il derby: un bel rapporto che va alimentato

Per l’angolano si prospetta un nuovo derby da protagonista. Le sue prestazioni probabilmente convinceranno Inzaghi a schierarlo dall’inizio…

di Lorenzo Ottaviani

ROMA – Mentre scorre velocemente una pausa decisiva per la Nazionale italiana, nella Capitale i cuori dei tifosi iniziano a palpitare al pensiero del primo derby stagionale. Una stracittadina di quelle di vertice, quelle per le quali passa anche il cammino che porta allo Scudetto. Era da un po’ che Lazio e Roma non si affrontavano in uno scontro del genere, malgrado l’anno scorso ci siano stati ben quattro derby. Ebbene, tre di questi avevano avuto tra i protagonisti Bastos. L’angolano aveva disputato partite di livello, contraddistinte da attenzione e solidità in difesa. La speranza è che Inzaghi possa avere da lui lo stesso rendimento anche nella prossima sfida contro i cugini giallorossi. In teoria l’ex-Rostov dovrà ritrovarsi a fronteggiare un avversario tecnico e pericoloso come Perotti, per questo sarà necessaria un’altra prova sopra le righe per il numero 15 biancoceleste. Questo inizio di stagione però può rassicurare i tifosi biancocelesti, dato che Bastos sta convincendo sempre di più.

 

BALUARDO ANGOLANO

bastos2

3 gol in 7 presenze in Serie A, niente male davvero. Il roccioso difensore nato a Luanda quest’anno sta riuscendo a farsi sentire anche in fase realizzativa. In più, per ben due volte su tre una sua rete ha sbloccato il risultato, consentendo ai biancocelesti di rompere l’equilibrio e passare in vantaggio – contro Genoa e Benevento -. Questo non deve però distogliere l’attenzione dalle capacità difensive di Bastos, che è salito di rendimento sempre più sin da quando è diventato titolare per l’infortunio di Wallace. L’angolano è veloce, possente fisicamente e difficilissimo da superare nell’uno contro uno, ma ciò che stupisce di più è la sicurezza con la quale gioca il pallone e respinge gli attacchi avversari. L’ex-Rostov continua a convincere e non sembra avere alcuna voglia di cedere il passo a qualcun altro, anche perché adesso si è preso la Lazio e non vuole lasciarla andare. Rimanendo sul tema derby, Sergej Milinkovic-Savic e Radja Nainggolan si renderanno protagonisti di uno scontro decisivo nella prossima stracittadina: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy