Bastos: un ‘mastino’ per la Lazio

Bastos: un ‘mastino’ per la Lazio

Il centrale angolano è tornato alla ribalta con ottime prestazioni nei derby di Coppa Italia

ROMA – L’anno scorso il vero tallone d’Achille per la Lazio è stato la difesa. La squadra biancoceleste aveva subito ben 52 reti e l’ottavo posto in classifica è stato solo la conseguenza di questo dato. Nella stagione in corso invece possiamo constatare che la fase difensiva è diventata uno dei punti di forza degli Inzaghi Boys – terza miglior difesa del campionato-, questo anche grazie all’aumentare delle valide alternative a Stefan de Vrij, indiscusso perno difensivo dei capitolini. Una delle sorprese più liete della stagione biancoceleste è proprio una di queste alternative: Bartolomeu Jacinto Quissanga detto Bastos.

IL MASTINO ANGOLANO: Il centrale è arrivato dal Rostov come un oggetto misterioso in estate, facendo ricredere tutti alla prima presenza in campionato con una prova maiuscola allo Juventus Stadium – marcando un certo Higuain – e mostrando una buona velocità unita ad un fisico possente. Successivamente qualche errore e soprattutto l’infortunio l’hanno fatto uscire dai radar e Inzaghi ha deciso di farlo giocare dall’inizio con il contagocce, ritenendolo più adatto ad una difesa a tre. È interessante notare però che, con Bastos titolare al rientro dall’infortunio, la Lazio conosca solo la vittoria – eccezion fatta per la ‘dolce sconfitta’ nella semifinale di ritorno contro la Roma -; vittorie caratterizzate da prestazioni importanti del centrale angolano. Su tutte hanno impressionato le sue performances nei derby di TIM Cup, dove il difensore di Luanda è stato tra i migliori in campo, marcando avversari temibili in maniera attenta e dimostrando la sua potenza fisica e abilità nell’uno contro uno.

Con la probabile partenza di de Vrij in estate, forse i biancocelesti dovranno affidarsi a Bastos per non farlo rimpiangere e, date le premesse, i tifosi possono dormire sonni tranquilli. Leggi anche le dichiarazioni di Inzaghi in conferenza: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy