Calciomercato Lazio, fra fumate nere e idee in gran segreto…

Calciomercato Lazio, fra fumate nere e idee in gran segreto…

Inzaghi aspetta un cenno, soprattutto un attaccante e spera che entro la fine del mercato qualcosa arrivi

 

ROMA – Un venerdì nero. Brutta frenata per El Ghazi. La Lazio inchioda e ora rischia di andare a sbattere, anche perché di alternative ce ne sono poche. Proprio sul più bello e praticamente sul rush finale, il Lille, altra squadra da tempo interessata all’olandese di origini marocchine, sta per beffare Lotito. Tra l’Ajax e il club francese è fatto tutto o quasi, manca solo il sì da parte del giocatore che dovrebbe arrivare nella giornata di oggi. Da Formello – scrive Il Messaggero – tutto tace, ma la flebile speranza è che l’attaccante all’ultimo rifiuti per l’ennesima volta il trasferimento in Francia come del resto aveva già fatto poco prima di Natale. Anche in quella circostanza le due società, l’olandese e francese, avevano l’accordo sul prezzo, ma poi alla fine il ragazzo non ha accettato. Difficile che si possa ripetere una storia simile. Inzaghi aspetta un cenno, soprattutto un attaccante e spera che entro la fine del mercato qualcosa arrivi. In realtà il tecnico laziale aveva già fatto la bocca al calciatore dell’Ajax, ipotizzando diverse soluzioni tattiche che lo riguardavano, ma la situazione si è complicata di parecchio.

TENTATIVO FALLITO – Intuita la malparata, già da un paio di giorni la Lazio ha tentato di risalire la china in questa complessa operazione, non tanto con il giocatore e il suo manager Jorge Mendes, quanto con l’Ajax, cercando di trovare un accordo diretto con gli olandesi, ma non c’è stato niente da fare. La società biancoceleste, che stava addirittura lavorando in gran segreto per far arrivare il giocatore nella capitale per le visite mediche, è rimasta spiazzata e scottata, anche perché gran parte della trattativa era stata portata avanti dallo stesso agente portoghese che, cronaca alla mano, all’ultimo ci avrebbe ripensato e voltato le spalle alla Lazio. Ma le notizie non finiscono qui: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy