CALCIOSCOMMESSE – Palazzi e l’ipotesi processo bis

CALCIOSCOMMESSE – Palazzi e l’ipotesi processo bis

Il capo della Procura della Figc, Stefano Palazzi, ieri è andato in Procura a Cremona dove ha incontrato il pm Roberto Di Martino e il gip Guido Salvini per fare il punto sull’inchiesta sul calcioscommesse e soprattutto per ricevere i tre verbali degli interrogatori finora resi da Hristian Ilievski, costituitosi…

Il capo della Procura della Figc, Stefano Palazzi, ieri è andato in Procura a Cremona dove ha incontrato il pm Roberto Di Martino e il gip Guido Salvini per fare il punto sull’inchiesta sul calcioscommesse e soprattutto per ricevere i tre verbali degli interrogatori finora resi da Hristian Ilievski, costituitosi il 27 aprile. Le dichiarazioni del macedone, se confermate dagli accertamenti che gli inquirenti dovranno fare, rischiano di portare a una revisione di alcune posizioni di singoli (e società…) già analizzate dalla giustizia sportiva. In pratica chi credeva di aver già scontato la sua pena o era stato assolto, potrebbe vedersene comminata un’altra, magari più pesante. In particolare, se la versione di Ilievski sarà confermata, la posizione di Mauri, e stavolta anche della Lazio, potrebbero essere a rischio. Il condizionale resta d’obbligo e non a caso Palazzi si è preso qualche settimana di tempo per studiare con attenzione le carte, in attesa di ricevere anche gli ultimi interrogatori che Ilievski sosterrà di fronte al pm Di Martino oggi e lunedì. Un ulteriore spunto a Palazzi potrebbe arrivare pure da Almir Gegic che adesso sembra orientato a presentarsi di nuovo di fronte ai magistrati cremonesi: pare che l’ex calciatore abbia ricordato alcuni… particolari che in precedenza non aveva raccontato.  

 

 

 
SUMMIT. Il procuratore federale ha pranzato un’ora e mezzo con Di Martino e poi insieme al pm è tornato in Procura dove i due sono stati raggiunti da Salvini. L’incontro è durato due ore, poi Palazzi è rientrato a Roma. «Studieremo la questione e agiremo secondo le modalità previste dalla normativa» ha detto Palazzi ai cronisti che hanno provato a stuzzicarlo anche su un’eventuale revisione del processo di alcuni singoli (tra i quali Mauri…) senza però ricevere conferme o ammissioni («Non entro nel merito delle singole questioni»). Resta il fatto che, se le dichiarazioni di Ilievski troveranno riscontri, la posizione del capitano della Lazio condannato a 6 mesi per omessa denuncia per la gara Lazio-Genoa (ma non per Lecce-Lazio) potrebbe aggravarsi. Nella peggiore delle ipotesi Mauri potrebbe essere accusato di illecito sportivo e il club di Lotito ritrovarsi invischiato per responsabilità oggettiva. Stando a Ilievski anche Alfonso De Lucia, ex portiere del Livorno, Stefano Ferrario, ex difensore del Lecce, e dei giocatori del Novara (Ventola, Fontana e Shala su tutti) potrebbero incorrere nei fulmini della giustizia sportiva. (fonte: Corriere dello Sport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy