CAOS DERBY – Si va verso il posticipo, Roma infuriata

CAOS DERBY – Si va verso il posticipo, Roma infuriata

ROMA – E’ scontro per il derby Champions. E’ ufficiale da ieri: la Lazio ha chiesto lo spostamento del match da domenica 24 maggio (ore 15) a lunedì 25 maggio. La Lega (oggi la decisione) è orientata ad accordare il posticipo con orario fissato alle 18 (su indicazione dell’Osservatorio e…

ROMA – E’ scontro per il derby Champions. E’ ufficiale da ieri: la Lazio ha chiesto lo spostamento del match da domenica 24 maggio (ore 15) a lunedì 25 maggio. La Lega (oggi la decisione) è orientata ad accordare il posticipo con orario fissato alle 18 (su indicazione dell’Osservatorio e del Casms). Ma la Roma si oppone, è infuriata. Prima del match contro l’Udinese ha tuonato il diesse Sabatini: «Quando si gioca il derby? Si gioca domenica, è in calendario per domenica e ci mancherebbe altro che non fosse così. Sarebbe sbagliato spostarlo». Dalla Lega nei giorni scorsi hanno chiarito i fatti: basta la richiesta di una società (in questo caso la Lazio) per far spostare una partita, non serve il consenso dell’avversaria. La Lazio chiede lo spostamento per recuperare dalle fatiche della finale di Coppa Italia (Juventus-Lazio in programma mercoledì). La Roma ha sempre ritenuto ingiustificato il posticipo anche perché i giallorossi hanno giocato regolarmente nel weekend dopo essere stati impegnati di mercoledì in Champions.

 

I passaggi. La richiesta della Lazio, presentata ieri, era stata ventilata nei giorni scorsi, esattamente il 14 maggio: può nascere comuque un giallo, visto che, secondo il regolamento della Lega (art. 31 comma 4), avrebbe dovuto essere inoltrata ufficialmente dieci giorni prima della data stabilita per disputare la gara (nel caso di Lazio-Roma il 24 maggio). Il comunicato della Lega, atteso per oggi, fisserà con precisione tutti gli orari della penultima giornata di A (derby compreso). La Lazio, nella sua richiesta, ha fatto riferimento ad un posticipo serale (ore 20,45) specificando però di rimettersi alla volontà della Lega e delle autorità di pubblica sicurezza. L’Osservatorio e il Casms sin da giovedì sono stati chiari su questo tema e non concedono deroghe: il derby si può spostare, ma non si può giocare di sera, la regola vale per qualsiasi giorno. Ecco perché la Lazio (dicono da Formello) non ha chiesto di giocarlo domenica 24 maggio alle 20,45, sarebbe stato inutile.

Il nodo rimborsi. Lotito ha preparato il terreno per giorni e giorni, s’è mosso dopo l’accesso della Juve in finale di Champions e il conseguente anticipo della finale di Coppa Italia (Juve-Lazio) a mercoledì. L’ha fatto contattando Maurizio Beretta (presidente della Lega) e le istituzioni preposte. La stessa Lega il 14 maggio aveva chiesto all’Osservatorio e al Casms un parere sull’eventuale spostamento del derby. Il parere era stato positivo purché l’orario non fosse notturno (tanto per ribadirlo). Lotito ha atteso il match con la Samp per sciogliere gli ultimi dubbi. Il derby, dopo la vittoria di Marassi, è diventato ancora più determinante. La Lazio ha valutato la situazione sotto ogni punto di vista, il club s’è dovuto anche assumere l’onere legato all’eventuale rimborso dei biglietti che potrebbe essere chiesto dai tifosi già in possesso dei tagliandi validi per il 24 maggio. La precondizione era considerata necessaria dalla Lega per esaminare la richiesta della società biancoceleste. Lotito stavolta non ha fatto calcoli economici, è pronto a tutto pur di aggiudicarsi secondo posto e Champions.

L’Olimpico. Ci siamo, mancano poche ore, si conoscerà la verità. L’eventuale slittamento del match potrebbe creare problemi ad alcuni tifosi (biancocelesti e giallorossi, senza distinzione). In molti avrebbero sfruttato la domenica per recarsi allo stadio, c’è il rischio che debbano rinunciare all’appuntamento. Gli ultimi dati relativi all’affluenza si sono registrati ieri: sono stati venduti quasi 30mila biglietti per Lazio-Roma, circa 17mila tagliandi sono stati acquistati dai tifosi biancocelesti, gli altri dai supporter giallorossi. L’ufficializzazione della data riaprirà la corsa al posto. E lo scontro continuerà. (Corriere dello Sport)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy