CASA LAZIO – Canta il suo cuore, Felipe è tornato

CASA LAZIO – Canta il suo cuore, Felipe è tornato

Dategli un pallone, non ha bisogno di altro

Felipe

ROMA – Canta il suo cuore, è tornato a sorridere. Una gioia per la Lazio. Si sente ispirato Felipe Anderson, uno sguardo al cielo e una preghiera prima di cominciare ogni partita. «Il Signore è il mio pastore: non manco di nulla». Due giorni fa su Twitter il brasiliano ha postato il Salmo 23 della Bibbia, Antico Testamento. Dategli un pallone, non ha bisogno di altro. «Il Signore è il mio pastore, su pascoli erbosi mi fa riposare, ad acque tranquille mi conduce». Pioli dissentirà, passando dal sacro al profano, perché oggi non ci sarà tempo per riposare sul prato del Mapei Stadium. Felipe Anderson – scrive il Corriere dello Sport – dovrà correre, soltanto sprintare e correre come il vento, seminando i difensori del Sassuolo. 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy