CASA LAZIO / Inzaghi, è già finita

CASA LAZIO / Inzaghi, è già finita

A prescindere dalle interpretazioni delle parole di Tare, è davvero difficile che Inzaghi possa essere confermato

ROMA – La sensazione è che la sconfitta con la Sampdoria non abbia solo certificato il fallimento stagionale della Lazio (sebbene non servissero ulteriori prove), ma anche la cessazione delle residue speranze di Simone Inzaghi di confermarsi sulla panchina biancoceleste in vista dell’anno prossimo. Perché lui, Inzaghino, assicura di lavorare per raggiungere proprio quell’obiettivo e sottolinea come, nonostante la seconda sconfitta consecutiva, tutta la squadra sia con lui. Il pensiero della società, però, è stato espresso indirettamente dalla contraddizione del ds Tare prima del fischio d’inizio. Prima – scrive Repubblica.it – ha spiegato di essere d’accordo con Inzaghi nel valutare queste partite per prendere in considerazione l’eventuale conferma, poi qualche secondo dopo, ha parlato in altri termini: “Noi abbiamo le idee chiare, nel momento opportuno diremo chi sarà il nuovo allenatore della Lazio”. Una frase non esclude necessariamente l’altra, ma sa tanto di gaffe involontaria. A prescindere dalle interpretazioni, è davvero difficile che Inzaghi possa essere confermato. E insieme a Simone, andrà via pure qualcun’altro: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy