CASA LAZIO – La riapertura degli abbonamenti è un fallimento

CASA LAZIO – La riapertura degli abbonamenti è un fallimento

Finora non sono stati sottoscritti nemmeno 100 abbonamenti…

Curva Nord

ROMA – Un vero e proprio flop. Non ci sono altri termini per definire la strategia della Lazio di riaprire la campagna abbonamenti (chiusa a settembre con solamente 13700 tessere), dopo le quattro vittorie consecutive che avevano riportato una ventata di ottimismo nell’ambiente biancoceleste. Una scelta subito criticata da molti tifosi che l’hanno interpretata, soprattutto, come una mossa per accaparrarsi qualche euro in più da parte della dirigenza e aumentare in extremis il numero degli abbonati. Lo scorso 6 ottobre, infatti, la Lazio ha riaperto la campagna, adeguando i prezzi alle quindici partite restanti. “Un’opportunità da sfruttare per chi ha deciso di cambiare idea”, aveva dichiarato il responsabile del marketing della Lazio Marco Canigiani.

Risultato? Pessimo, leggendo i numeri svelati da “Il Tempo” e riportati da lultimaribattuta.it. È vero che l’iniziativa si concluderà il 23 ottobre e che quindi ci sono ancora 10 giorni di tempo, ma finora non sono stati sottoscritti nemmeno 100 abbonamenti. Difficile pensare che la situazione possa migliorare.

Sarà lo scetticismo nei confronti del presidente Lotito, con una frattura ormai insanabile tra la tifoseria e il presidente, sarà la delusione per l’eliminazione in Champions o per i troppo infortuni che stanno colpendo la squadra, sarà l’inasprimento delle norme sicurezza allo stadio. Fatto sta che il popolo laziale all’Olimpico, almeno quest’anno, si sta facendo sentire sempre di meno…

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy