Caso Postiga, parla la Lazio: “Stava bene, poi è peggiorato. Fra cinque giorni valuteremo le sue condizioni”

Caso Postiga, parla la Lazio: “Stava bene, poi è peggiorato. Fra cinque giorni valuteremo le sue condizioni”

AGGIORNAMENTO ORE 16.16 – Come annunciato, ecco le parole del dottor Lovati che attraverso le frequenze della radio ufficiale biancoceleste fa il punto della situazione su Postiga, il nuovo attaccante della Lazio che però, non abbiamo ancora mai visto in campo in un match ufficiale: “Lui è arrivato a Roma…

AGGIORNAMENTO ORE 16.16 – Come annunciato, ecco le parole del dottor Lovati che attraverso le frequenze della radio ufficiale biancoceleste fa il punto della situazione su Postiga, il nuovo attaccante della Lazio che però, non abbiamo ancora mai visto in campo in un match ufficiale: “Lui è arrivato a Roma con una contrattura al gemello interno: tutti i test erano negativi e anche la risonanza magnetica lo era. Stava bene, insomma. Poi però questa tensione muscolare è peggiorata. Siamo andati anche in germania ed abbiamo avuto la conferma: lui avverte una forte tensione al gemello. Così, abbiamo cambiato terapia e ora speriamo che funzioni. Certo è che fino a quando il gemello non torna al suo posto noi non possiamo forzare. Oggi l’ho visto, mi ha detto che sta meglio. Tra cinque giorni valuteremo le sue condizioni: siamo fiduciosi”.

ROMA – Oggi la Lazio farà chiarezza sulle condizioni di Helder Postiga, il portoghese che non s’è ancora visto all’opera. Lo svela il Corriere dello Sport che spiega come il calciatore, una volta arrivati, s’è accomodato ai box per infortunio e non s’è mai allenato col gruppo. L’intervento della società servirà per far luce sul caso, in Spagna (il quotidiano Marca) e in Portogallo due giorni fa è stato scritto che l’attaccante soffre a causa di un’ernia del disco e che sarebbe a rischio operazione. La Lazio non ha confermato. Postiga, secondo le diagnosi fornite dopo le visite mediche, era alle prese con una contrattura al polpaccio destro (infortunio accusato negli ultimi giorni di militanza in Spagna), un problema che s’è riacutizzato nel primo allenamento differenziato svolto a Formello (e non completato).

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy