IN GRAN SEGRETO – Alla Roma c’è Nela, alla Lazio è il segretario Calveri il responsabile delle relazioni con i tifosi

IN GRAN SEGRETO – Alla Roma c’è Nela, alla Lazio è il segretario Calveri il responsabile delle relazioni con i tifosi

Commenta per primo!

ROMA – Clamoroso all’Olimpico: è Armando Calveri il Supporter Liaison Officer (SLO), responsabile del club per le relazioni con i tifosi. Forse i laziali nemmeno sanno che si tratta del segretario generale biancoceleste. Ma andiamo con ordine: lo SLO è una figura che l’Uefa ha istituito con il nuovo regolamento, necessaria addirittura per ottenere la licenza alle gare internazionali. Gli SLO, attivi addirittura da circa 20 anni in Germania e poco considerati altrove, dovrebbero tenere i contatti quotidiani tra la società e i tifosi, comunicando tutte le tensioni e i problemi che gli stessi trovano allo stadio, nel prepartita e durante la gara stessa. Tecnicamente dovrebbero poi esser presenti alle riunioni con le forze dell’ordine e i responsabili della sicurezza negli impianti in ogni evento e in trasferta dovrebbero rapportarsi agli omologhi per facilitare l’accesso dei propri supporter.

NIENTE LAZIALITA’ – La Roma ha eletto Sebino Nela, un grande ex vicino alla gente per un ruolo così delicato. Forse alla Lazio era impossibile ampliare un organigramma societario così vasto. Tre persone in totale, mica era possibile mettere a busta paga un altro dirigente che fosse magari più esperto della realtà biancoceleste. Calveri è segretario generale dal 2011, quando Panteleo Longo gli lasciò il posto per andare a Torino. Ora diventa S.L.O. in gran segreto, senza nemmeno una comunicazione. Un’altra occasione persa da Lotito per far tornare un po’ di lazialità, magari proprio come la Roma con un grande ex, nel primo club della capitale.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy