DAY AFTER / Lazio, disastro difesa: solo il Carpi ha fatto peggio

DAY AFTER / Lazio, disastro difesa: solo il Carpi ha fatto peggio

Solo il Carpi in serie A ha preso più gol: 24 contro 20

Milinkovic

ROMA – Venti gol subìti in dodici giornate. Peggio della Lazio ha fatto soltanto il Carpi con 24. Una difesa colabrodo, gli errori si moltiplicano e se ieri il problema è stato non riuscire a segnare alla Roma, che dietro non è irresistibile, alla fine le lacune e i limiti dei difensori centrali sono emersi in modo inesorabile. E’ difficile che riescano a realizzare la partita perfetta, soprattutto quando trovano attaccanti di livello elevato. Era stato un incubo al San Paolo con Higuain, sono stati dolori nel derby. E se Tagliavento ha inventato un rigore vedendo in area di rigore un fallo commesso fuori dall’area, c’è anche l’errore di Gentiletti dentro l’azione chiave della partita. Si fa superare con troppa facilità da Dzeko al primo duello, non erano passati neppure dieci minuti, lo stende invece di accompagnarlo o di lasciarlo tirare. Non è detto – scrive il Corriere dello Sport – che da quella posizione sarebbe riuscito a segnare. Ancora più grave l’errore sul raddoppio di Gervinho. A “palla scoperta”, sul lancio di Nainggolan, Mauricio e Gentiletti dovrebbero “scappare”, come si dice in gergo, e ridurre la distanza tra la linea difensiva e Marchetti, che è fuori dai pali come capita sempre in quelle circostanze al portieri. I due centrali invece stanno continuando a salire, non garantiscono copertura, si fanno scavalcare dal lancio. E sulla diagonale Basta non riesce a evitare il tiro di Gervinho. Si aggiunge l’errore di Marchetti. Ha perso il riferimento con la porta e lascia scoperto il primo palo, dove l’ivoriano mette la palla con precisione. E’ molto semplice l’analisi: un conto è avere difensori di livello e un altro giocare a handicap, perché prima o poi l’errore ti castiga.  

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy