Delusione Lazio: Keita è scomparso. E davanti ad un’offerta…

Delusione Lazio: Keita è scomparso. E davanti ad un’offerta…

ROMA – La stella non brilla, la favola s’è interrotta, la Lazio si interroga su Keita Balde Diao. Da predestinato e giocatore chiave nel progetto tecnico di Pioli, a oggetto misterioso e riserva dell’amico Felipe Anderson. Stagione in salita e storia da riscrivere, il campionato scorso è un lontano ricordo,…

ROMA – La stella non brilla, la favola s’è interrotta, la Lazio si interroga su Keita Balde Diao. Da predestinato e giocatore chiave nel progetto tecnico di Pioli, a oggetto misterioso e riserva dell’amico Felipe Anderson. Stagione in salita e storia da riscrivere, il campionato scorso è un lontano ricordo, le difficoltà aumentano e lo spazio diminuisce. Il periodo nero è passato, ma il giovane spagnolo fatica a riprendersi: tanta panchina, un infortunio e quel maledetto incidente a bordo della sua Lamborghini, l’avventura biancoceleste si è complicata all’improvviso. Sembrava tutto rose e fiori, eppure qualcosa non funziona più come prima.

Keita non è quello di un anno fa, resta un ragazzo positivo (gol fantastico proprio al Parma), ma in campo non sfrutta più le sue caratteristiche migliori: non salta l’uomo, non crea quasi mai la superiorità numerica, non risponde alle richieste dell’allenatore. Pioli – in quel ruolo – vuole un calciatore disposto a ricoprire tutte e due le fasi, mentre l’ex Barca ama e predilige solo quella offensiva, difficilmente si sacrifica, non è nelle sue corde. In campo è sceso soltanto 8 volte tra serie A e Coppa Italia, il rendimento è assolutamente negativo, ha realizzato due gol e totalizzato 439′ minuti. Ma l’aspetto più preoccupante riguarda le occasioni mancate: la più grande contro il Varese, un mix di errori e poca concentrazione. Ora o mai più, difficilmente arriveranno altre chance, contro l’Atalanta potrebbe partire ancora dalla panchina: Pioli punterà di nuovo su Felipe Anderson, è rimasto stregato dalle ultime prestazioni, Keita tenterà in tutti i modi il sorpasso. Dovrà allenarsi duramente, a testa bassa, sono vietati ulteriori cali di concentrazione. E a giugno? Si vedrà, il mercato resta aperto e non sono da escludere sorprese per gennaio.

 

 

Tanti club hanno chiesto informazioni, Lotito e Tare ad agosto avevano rifiutato due offerte da 20 milioni di euro (Liverpool e Juventus), tra qualche settimana un’offerta del genere potrebbero anche prenderla in considerazione. Il numero 14 è in attesa di passaporto comunitario, i suoi legali stanno risolvendo le ultime pratiche burocratiche, a giorni dovrebbero arrivare novità importanti. Altre operazioni: c’è bisogno di un difensore centrale, diversi giocatori vengono monitorati con attenzione, ma di nomi concreti nessuna traccia. Per la corsia di sinistra piace sempre Hysaj dell’Empoli. Cessioni: Konko interessa al Marsiglia. Pereirinha è in partenza, stesso discorso per Ederson, Ciani e Novaretti. (Il Tempo)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy