• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Due gemelli diversi per la Lazio di Reja

Due gemelli diversi per la Lazio di Reja

Filmano anche il futuro, tutta loro la regia. Cineprese in campo, Biglia e Ledesma. Inquadratura trovata nel girone di ritorno di questa precaria stagione. Esperimento provato, riprovato e finalmente riuscito. Da questa certezza si dovrà ripartire: i due argentini, insieme, ballano il tango. Lucas e Cristian erano stati separati alla…

di redazionecittaceleste

Filmano anche il futuro, tutta loro la regia. Cineprese in campo, Biglia e Ledesma. Inquadratura trovata nel girone di ritorno di questa precaria stagione. Esperimento provato, riprovato e finalmente riuscito. Da questa certezza si dovrà ripartire: i due argentini, insieme, ballano il tango. Lucas e Cristian erano stati separati alla nascita della “nuova” Lazio: maldestro tentativo di compatibilità fallito in Supercoppa. Petkovic c’aveva lavorato tutta l’estate alla convivenza in mediana dei due playmaker, salvo rinnegarsi alla prima batosta il 18 agosto: Biglia e Ledesma si pestavano i piedi, s’imitavano, si toglievano spazio. Erano fermi, troppo morbidi. Messi in quel 4-1-4-1, giravano a vuoto. Adesso s’integrano, nel 4-3-3 o nel 3-4-3: Reja ha rilanciato la coppia, l’ha resa salda, affiatata per l’anno che verrà. Uno detta i tempi, l’altro dona equilibrio: «Ora ci capiamo con uno sguardo», canticchiano in coro. Seppure il destino spesso s’accanisce – con le squalifiche – contro questa nuova storia d’amore. 

LUCAS LA NOVITA’ – Ciak, rigira Biglia. Dopo i mesi della depressione in Belgio e l’ambientamento biancoceleste, riecco Lucas ordinato, tignoso al comando. Alla Lazio cresce a vista d’occhio, in patria è nuovo profeta. Ha tolto il posto a Veron e Cambiasso, due “miti” della Selecciòn. E non farà rimpiangere l’infortunato Gago. Biglia è il nuovo cuore dell’Argentina: «Non solo è il sostituto naturale di Mascherano, ma ha pure dimostrato di poterci interagire perfettamente». Il Ct Sabella s’è invaghito in un anno, a Reja son bastati pochi mesi. La sobria perfezione dei suoi passaggi non dà le bollicine ai 10 milioni spesi in estate, eppure Biglia è senz’altro un colpo azzeccato. Forse l’unico, insieme a Berisha. Per questo Lucas invoca compagni del suo calibro: «Se in estate aggiungeremo qualche tassello a questa squadra – l’appello a Lotito – potremo ambire a obiettivi importanti». Uno come Lucas, fuori dall’Europa (anche solo League) non c’è mai stato. 

 

 

CRISTIAN, LA CONFERMA – Parla la stessa lingua, leader Ledesma. Ora va a braccetto con Lucas: «Dobbiamo ringraziare Reja». Petkovic aveva creato un dualismo, Edy ha costruito un tandem di forza, una catapulta di qualità a centrocampo. Da lì si lancia, la Lazio, verso l’Europa e verso il futuro immediato, sperando di scongiurare nuovi tormentoni. Perché se ne parla poco, ma nel 2015 scadrà il contratto della bandiera Ledesma. Cristian ha giurato fedeltà a vita, Lotito non dovrà tradirlo. Anche se la nuova politica societaria punta al ringiovanimento. Il vice-capitano ha 32 anni, ma la grinta di un giovanotto esperto. Di questo e altri cuori biancocelesti sarà tosta farne a meno: «Accordo Biava-Atalanta per la prossima stagione? Presto parleremo con Lotito», spiega l’agente Parretti. Quasi ai titoli di coda. (Il Messaggero)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy