• SUL CAN.85 DELLA TUA TV TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Gioca Correa titolare a Udine, Luis mezzala, Caicedo batte Ciro

Gioca Correa titolare a Udine, Luis mezzala, Caicedo batte Ciro

Nel turno infrasettimanale riposerà Milinkovic, Luis Alberto potrebbe essere arretrato mezzala. Ballottaggio Caicedo-Immobile

di redazionecittaceleste

AGGIORNAMENTO ORE 26/09/2018 ORE 12 – Tira aria fortissima di derby stamattina, colpisce in pieno Inzaghi: confermate le nostre indiscrezioni di ieri, prima dell’ultimo allenamento dove il tecnico aveva mischiato tutte le carte, forse anche per pretattica. A Udine non scenderà la formazione titolare: dal primo minuto toccherà a Correa sulla trequarti, Luis Alberto arretrerà mezzala al posto di Milinkovic; in panca anche Immobile, con Caicedo che vince il ballottaggio davanti. Sarò 3-5-1-1 per contrastare il centrocampo bianconero, in difesa ecco il rientro di Luiz Felipe con Acerbi e Wallace.

PUBBLICATO Il 25/09/2018 ORE 12.45 – Ancora turnover, anche se l’ufficialità ce l’avremo soltanto nell’ultima rifinitura del pomeriggio. A Udine sarà Milinkovic a riposare per far spazio a Luis Alberto. Già perché quasi sicuramente lo spagnolo sarà arretrato come mezz’ala (a meno che Inzaghi alla fine non opti per uno fra Murgia e Cataldi). Un modo per far scendere sulla trequarti finalmente dal primo minuto Correa. E’ la sua prima occasione da titolare, il Tucu non la potrà sprecare. L’argentino è il più grande investimento di Lotito dopo Zarate, ma ancora non è riuscito a gara in corsa a dimostrare d’essere un degno sostituto di Felipe. Troppo fumoso, almeno quanto il brasiliano, Joaquin deve imparare ad essere più concreto. Top player per i dribbling nell’ultima giornata (4) contro il Genoa, non ha mai superato la difesa avversaria: è stata infatti la respinta di Marchetti a favorire il poker d’Immobile.

INIZIO

E’ il suo momento, Correa deve sfoggiare non solo il suo talento. Su quello ci sono pochi dubbi, lo dicono i numeri. Ciò che non dicono è la crescita rispetto ai tempi della Samp di cui ha parlato Tare. Sotto porta l’argentino sinora ha sbagliato occasioni clamorose, a Empoli e anche domenica contro il Genoa. Cercherà di riscattarsi a tutti i costi al Dacia Arena. Sicuramente bisogna perdonargli qualcosa, l’ambientamento in un top club come la Lazio non è cosa facile. Oltretutto Joaquin si è aggregato al gruppo dopo Auronzo e a Siviglia la scorsa stagione era stato tormentato dalla pubalgia come da lui rivelato in estate in un’intervista.

JOLLY

Spera di pescare un altro jolly, Inzaghi, che in estate alla fine aveva dato il benestare al suo acquisto. Però il tecnico lo ha dimostrato, nessuno nella Lazio ha il posto assicurato: l’anno scorso l’aveva perso Felipe per l’esplosione di Luis Alberto, col Genoa si era meritato di giocare Caicedo. Felipao tirato fuori dal cilindro ancora una volta al posto giusto nel momento giusto per volare, ma adesso chi sarà ancora il prescelto nel turno infrasettimanale? Felipao a sorpresa è in ballottaggio con Immobile davanti, ma Ciro difficilmente accetterà di rifiatare e non scendere nell’undici titolare. Sicura la staffetta.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy