Ecco i 5 acquisti top di Sabatini alla Lazio

Ecco i 5 acquisti top di Sabatini alla Lazio

Dopo l’esperienza alla Roma, Walter Sabatini approda a Milano sponda Inter. Ma in passato è stato protagonista del calciomercato della Lazio…

ROMA – Walter Sabatini è il nuovo ds dell’Inter. La notizia di oggi fa tornare in mente ai laziali gli anni in cui il dirigente procacciava talenti in giro per l’Europa per fargli vestire la maglia biancoceleste. Ecco nel dettaglio i migliori acquisti della sua gestione (2004-2008) :

Stefan Radu – Partiamo dall’unico giocatore ancora in rosa. Sono nove anni che Stefan, tra alti e bassi, è una delle certezze della tifoseria laziale. Oggi è il vice-capitano della squadra, uno dei giocatori più esperti e forse quello che si sente più appartenente al popolo biancoceleste.

Stefano Mauri – Non si può parlare di una vera e propria scoperta, poiché era già abbastanza conosciuto in Serie A, ma Stefano Mauri è divenuto una bandiera della Lazio, dove è rimasto per dieci anni. Un giocatore dall’intelligenza tattica superiore, che ha avuto la soddisfazione di alzare al cielo la Coppa Italia più importante di sempre, quella del 26 maggio 2013. Per lui 303 presenze e 47 gol in biancoceleste.

Cristian Ledesma – Ecco un altro capitano che si è legato alla Lazio per anni. Una storia d’amore forse finita in maniera amara e troppo presto. Arriva dal Lecce nel 2006, per lui la Lazio spende 5,5 milioni di euro e nella Capitale diventa un punto di fermo. Con l’aquila sul petto arriva a 318 presenze, sollevando due Coppe Italia e una Supercoppa italiana.

Aleksandar Kolarov – Pagato 800 mila euro, venduto a 23 milioni. Questa una delle migliori plusvalenze di Sabatini dal punto di vista economico, nonché tutt’ora la cifra più alta incassata dal club per un suo giocatore. Ha vestito la maglia biancoceleste per tre anni, il suo sinistro ancora se lo ricordano tutti.

Stephan Lichtsteiner – Passiamo alla fascia destra. Nel 2009 è un terzino ‘senza infamia e senza lode’ del Lille. Sabatini lo nota e spende meno di un milione per portarlo nella Capitale. Con la maglia della Lazio diventa uno dei migliori terzini destri della Serie A, tanto che nel 2011 arriva la chiamata della Juventus, che spende 10 milioni di euro per farne un titolare indiscusso della squadra che ha vinto lo Scudetto per 5 volte di fila.

Altra figura in comune fra Inter e Lazio è Stefano Pioli: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy