Guerra Aia-Figc: si rischia davvero lo sciopero

Guerra Aia-Figc: si rischia davvero lo sciopero

Oggi il confronto con il commissario Fabbricini, la situazione può precipitare

di redazionecittaceleste

ROMA – La guerra Aia-Figc è ufficialmente iniziata. I fischietti  fanno sul serio e si potrebbe arrivare ad un clamoroso sciopero «dalla serie A alla terza categoria fino ai settori giovanili». Come riporta “Il Corriere della Sera”, la situazione dovrebbe precipitare oggi: a Roma si tiene l’atteso incontro fra il commissario Fabbricini e le componenti, è lì che esploderà la sanguinosa questione della revoca del 2% dei voti all’Aia sia in seno al Consiglio Federale sia nelle assemblee elettive. Il primo duro colpo gli arbitri lo hanno ricevuto lunedì scorso quando, come in realtà si sapeva da un pezzo, deliberando principi informatori degli statuti federali il Coni ha stabilito lo stop al voto degli arbitri in Figc «se non espressamente previsto dalle federazioni internazionali di riferimento». E siccome la Fifa non lo prevede, lo stesso dovrà fare la Figc adeguando il proprio statuto, ma Nicchi non ci sta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:

EUROPA LEAGUE, LA LAZIO CERCA LA QUARTA SEMIFINALE EUROPEA

ADDIO MILINKOVIC? TARE HA GIA’ PRONTO IL SOSTITUTO

Seguici anche su Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy