I GIOIELLI – Marco Pjaca: classe e fantasia da vendere

I GIOIELLI – Marco Pjaca: classe e fantasia da vendere

Ala sinistra, è uno dei principali talenti che sta mettendo in luce il sempre ricco calcio croato è nato in una famiglia di sportivi ed ha iniziato con la pallamano ed i go-kart, prima di entrare nelle giovanili della Dinamo Zagabria

di Andrea Colacione

ROMA – Marko Pjaca uno dei principali talenti che sta mettendo in luce il sempre ricco calcio croato è nato in una famiglia di sportivi ed ha iniziato con la pallamano ed i go-kart, prima di entrare nelle giovanili della Dinamo Zagabria. Dopo un breve passaggio all’NK Zet 1927 è stato dirottato alla Lokomotiva Zagabria, una sorta di società satellite della Dinamo dove all’esordio nella massima serie, all’ultima giornata ha impiegato soltanto venticinque minuti per sfoderare un assist vincente che gli ha fatto da apripista. Infatti nella stagione successiva ha collezionato 17 presenze e 2 reti, facendo la spola tra la prima squadra e quella giovanile. Ma è la stagione 2013-2014 quella della sua consacrazione, quando disputa tutte le gare, mettendo a segno 7 reti e 6 assist. Mamic lo richiama alla Dinamo dove si mette subito in luce con un altro assist nei preliminari di Champions. Ormai la fiducia nei suoi confronti è totale e lo score di fine stagione è tutto a suo favore con 14 reti e 6 assist, oltre al premio di giocatore croato dell’anno dell’HNL. Ed a tutto ciò vanno aggiunte le 3 reti in 4 partite in Europa League. Inoltre Pjaca è sceso in campo con tutte le nazionali giovanili croate, disputando anche il mondiale under 20, prima di fare il suo esordio con la nazionale dei grandi dove ha già collezionato 6 gettoni, il 4 settembre 2014 nei minuti finali dell’amichevole contro Cipro, subentrando a Kovacic.

 

CARATTERISTICHE – Marko Pjaca di base è un’ala sinistra, posizione ideale per lui visto che da lì può rientrare e calciare con il suo piede preferito, ma gioca con estrema naturalezza anche sulla fascia opposta e può agire anche da trequartista, visto che oltre che nei tagli è molto abile anche nelle verticalizzazioni. Calciatore molto elegante e dotato di un gran bel dribbling, Pjaca ha anche un’ottima visione di gioco e sa sia andare al cross che concludere personalmente l’azione. Inoltre dispone anche di una notevole fisicità (1,86 per 77 kg) che gli consente di resistere negli sprint lungo le fasce. E’ già estremamente forte e talentuoso ma vi garantisco che ha ancora notevoli margini di miglioramento. Piace molto al Milan ed il Bayern Monaco lo sta seguendo molto da vicino per un eventuale dopo Robben ma in passato Pantaleo Corvino lo voleva ad ogni costo al Bologna. Perciò bisogna fare in fretta se lo si vuol strappare alla concorrenza perché è un calciatore che piace a molti e parecchio ed inoltre ha già un’ottima visibilità. Il suo prezzo di mercato dovrebbe oscillare intorno ai dieci milioni: se lo si vuol strappare alla concorrenza, oltre che alla Dinamo Zagabria (il suo contratto attuale scade il 15 giugno del 2019), bisogna rivolgersi al suo procuratore Marko Naletilic.

VITA PRIVATA – Fuori dal campo è un ragazzo umile e perbene: vive ancora con i propri genitori ai quali consegna quasi tutti i propri guadagni. Ama le auto sportive ma per il momento si accontenta della sua Opel Corsa. E’ questa la strada giusta: quando si abbina il talento al sacrificio, vuol dire che si ha davvero voglia di fare sul serio e di arrivare fino in fondo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy