IL PERSONAGGIO – Dal “Principito” al “Meirelo loco”, il calciatore più ricco e sexy del mondo nel mirino della Lazio

IL PERSONAGGIO – Dal “Principito” al “Meirelo loco”, il calciatore più ricco e sexy del mondo nel mirino della Lazio

Il portoghese potrebbe essere un’alternativa del centrocampista argentino

Di Lorenzo Manelfi

ROMA – Brutta tegola in casa Lazio. Lucas Biglia, uno degli elementi più importanti della rosa biancoceleste, dovrà restare fermo per almeno un mese e mezzo. L’alternativa principale dell’argentino sarebbe Cataldi, ma come riportato dal portale turco Haber.com, Tare starebbe facendo un pensierino su Raul Meireles, centrocampista svincolato di 33 anni. Dal “Principito” al “Meirelo loco”, un personaggio particolare tutto da scoprire.

IL PERSONAGGIO – Nato a Porto il 17 marzo 1983, Raul Meireles è sicuramente uno dei personaggi più stravaganti del mondo del calcio. Oltre che per le sue giocate e per il suo stile grintoso in campo, il portoghese ha attirato l’attenzione della gente per le sue capigliature e per i suoi innumerevoli tatuaggi. Sposato con la bellissima Ivone Vana – anche se recentemente sono trapelate voci riguardo una separazione – il “Meirelo Loco” è caduto vittima di uno scandalo per delle fotografie molto personali e private che erano sul suo cellulare e che sono state pubblicate su diversi siti web di gossip. Secondo la lista di People With Money è il più pagato calciatore al mondo, grazie a sorprendenti guadagni di 96 milioni di dollari tra agosto 2015 e agosto 2016 ed è stato nominato “il calciatore più sexy del mondo” dalla prestigiosa rivista “Glam’Mag”. Insomma, un uomo fuori dalle righe, non solo fuori ma anche in campo, come quando fu squalificato per undici giornate – ridotte in seguito a quattro – per aver sputato e insultato un arbitro. In campo sarà anche simile a Biglia per caratteristiche tecniche, ma a parte i tatuaggi – unica cosa in comune con l’argentino – sembra essere tutto fuorché un “Principito”.

CARRIERA – La prima squadra importante con cui ha giocato è stata il Porto, con il quale ha vinto quattro campionati e sei coppe di Lega. In Inghilterra, dopo un anno con il Liverpool, è andato al Chelsea. Con i Blues ha toccato l’apice della sua carriera, vincendo la Champions League del 2012 e una Coppa d’Inghilterra. In quattro anni in Turchia con la maglia del Fenerbache ha vinto uno scudetto, una Coppa di Turchia e una Supercoppa. Con la Nazionale ha collezionato 76 presenze realizzando 10 gol, partecipando dal 2008 a tutte le competizioni più importanti tranne agli Europei dell’estate appena trascorsa, vinti proprio dal suo Portogallo.

Cittaceleste.it

Ecco quanto resterà fermo Biglia >>> CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy