IL PERSONAGGIO – Lulic “doppia” Candreva senza rinnovo, ma non vuole andar via a gennaio!

IL PERSONAGGIO – Lulic “doppia” Candreva senza rinnovo, ma non vuole andar via a gennaio!

Due assist per Senad, Antonio è fermo a uno alla prima col Bologna. Il bosniaco. Senad sta bene nella capitale e, anche senza prolungamento, giura a tutti di voler restare sino alla scadenza nel 2017. La Lazio però non vuole perderlo a zero, né offrirgli gli 1,4 milioni che chiede. Dunque resta sempre in ballo la cessione… Occhio al West Ham

ROMA – E’ rinato terzino, si riscopre goleador. Non segnava in campionato da quasi un anno, dal 13 dicembre contro l’Atalanta, Senad ritrova la rete. Su un’ottima sponda di Klose, con una schiacciata in controtempo: Padelli striscia sul prato scartavetrato da Lulic. Bentornato ovunque, bosniaco d’oro. E’ rientrato, Pioli adesso non lo toglie più. Aveva fallito al San Paolo sulla trequarti, ma ora è un altro. C’è il suo zampino in ogni gol, c’è la sua corsa in ogni chiusura biancoceleste. Avanti e indietro, Senad non si ferma mai. Vola e spara cartucce, è una pistola calibrata. Lucida una miriade di palloni, crossa come una mitragliatrice, è il radar della manovra a sinistra. Al 50’ si scioglie d’applausi, l’Olimpico, per un inserimento, il controllo al volo e il tiro. Seppur alle stelle, pieno di Lulic. C’è pure il suo assist (il secondo in questa stagione) per Felipe e per chiudere l’ottava meraviglia all’Olimpico.

DIFESA – Decolli e atterraggi. Scorre pure tutta la difesa della Lazio nelle gambe di Lulic. Pioli lo riscopre terzino sinistro per ovviare all’involuzione di Radu, Senad torna a correre più veloce del vento. Anzi, del dolore. Stoico col Frosinone, con i crampi, a inseguire comunque gli avversari sino al novantesimo. Una dimostrazione d’amore, a cambi esauriti. Resta quasi più impressa d’una firma su un rinnovo che Senad continua a rifiutare. Solo perché pensa di meritarsi di più: Lulic non vuole andar via, vuole 1,3-1,4 milioni. Il giusto prezzo del sudore, mica la rendita di chi solo quel 26 maggio 2013 ha fatto Roma in un giorno. Senad sta bene nella capitale e, anche senza prolungamento, giura a tutti di voler restare sino alla scadenza nel 2017.

RINNOVO – Lulic non vuole andar via a gennaio – assicura oggi IlMessaggero – ma a questo punto è la società che, non volendogli offrire 1,4 milioni, sta cercando acquirenti dall’estate. Prima in Bundesliga, poi in Italia. Nulla. Ora invece c’è una corrente Oltremanica che risucchia il bosniaco in Premier: il West Ham, in particolare, è pronto a fare sul serio già per gennaio. Lotito non accetta meno di 15 milioni, Lulic anche in Nazionale gli ha fatto due assist. Con la Bosnia ne ha collezionati 6 nelle qualificazioni a Euro 2016, è il primo sul tetto d’Europa. Meglio di Shaqiri (5) e Ozil (4), per intenderci. Ieri sera un’altra torta e una ciliegina per la Lazio. C’è più d’un raggio di Lulic nella risalita biancoceleste al secondo posto in classifica. Finalmente insostituibile da quattro gare consecutive in Serie A e, talvolta, persino con la fascia al braccio. Quella che voleva, Candreva, fermo a un passaggio decisivo alla prima. Senad lo doppia da dietro. Non deve muoversi da qui, Istituto Lulic.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy