IL PRECEDENTE – Keita torna centravanti come col Leverkusen per risolvere il problema del gol

IL PRECEDENTE – Keita torna centravanti come col Leverkusen per risolvere il problema del gol

Suo l’ultimo gol biancoceleste, il terzo personale, condito da 4 assist decisivi in questo campionato. Col Napoli era ripartito dalla panchina – scrive oggi IlMessaggero – dopo 4 gare precedenti da titolare, adesso si riprende il posto dall’inizio

Keita

ROMA – Con 1,6 tiri a partita, Keita è il quarto Under 21 in Serie A, dietro a Berardi, Niang e Zielinski. A furor di popolo, Pioli lo riporta centravanti come quando un suo centro faceva cullare ancora a tutti il sogno Champions: diagonale-palo-rete, fulminato Leno e anche il Leverkusen all’andata. Dimenticatelo il ritorno. Ma proprio lo spagnolo a inizio stagione aveva risolto il problema del gol, adesso è sempre lui a dover spaccare la porta. E pensare che Keita, di fare la prima punta, una volta proprio non ne voleva sapere. Ora, pur di giocare, questo e altro. E’ lui quello che sputa più sangue e spara più gocce.

LA SPONTANEITA’ – S’era fatto esplodere sul Chievo l’ultima volta, Keita-mina. Continuo dall’inizio alla fine, sino a quel boom. Silenzio, zitti tutti: «Continuo sentire fischi inutili e invece la gente deve starci vicino». 4 a 1 e anche il Balde giovane s’era portato il dito sulla bocca in un’esultanza polemica: suo l’ultimo gol biancoceleste, il terzo personale, condito da 4 assist decisivi in questo campionato. Col Napoli era ripartito dalla panchina – scrive oggi IlMessaggero – dopo 4 gare precedenti da titolare, adesso si riprende il posto dall’inizio.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy