Il retroscena: il vecchio staff medico porta Lotito in tribunale

Il retroscena: il vecchio staff medico porta Lotito in tribunale

Chiesti quasi 2 milioni di risarcimento danni oltre i contributi previdenziali. Su Petkovic quantificata la soccombenza in 250mila euro

ROMA – Arrivano altri retroscena grazie al Messaggero dal bilancio approvato e consolidato al 30 giugno 2017. Innanzitutto certificati 137mila euro spesi per nuove apparecchiature mediche, ma la novità è che due membri del vecchio staff sanitario ad aprile hanno portato in tribunale Lotito (che valuta il rischio di soccombenza in 550 mila euro) chiedendo quasi 2 milioni di risarcimento danni oltre ai contributi previdenziali. Fra le “passività potenziali” compare ancora la querelle con Petkovic: “La causa si è conclusa con il riconoscimento di un credito di circa euro 250 migliaia, inferiore a quanto stanziato dalla società. Il tesserato ha proposto appello: tenuto conto dell’esito del giudizio di primo grado e sulla base del parere del legale della Società, si ritiene che non possano derivare ulteriori passività significative da iscrivere in bilancio”. Sul fronte Zarate, dopo che a febbraio 2017 il Tribunale Federale Svizzero ha rigettato il ricorso presentato dalla società, la Lazio ha “proceduto alla svalutazione integrale del valore residuo del diritto sportivo iscritto in bilancio”. Non c’è traccia, ovviamente, della causa ventilata dalla Lazio nei confronti di Bielsa, ora al Lille: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy