Il rinnovo di Klose con la Champions: “Sarà una decisione spontanea…”. Ma Tare cerca comunque un altro bomber!

Il rinnovo di Klose con la Champions: “Sarà una decisione spontanea…”. Ma Tare cerca comunque un altro bomber!

ROMA – Non importa che tu sia leone o gazzella, se sei tutte e due Klose. Ruggisce di nuovo alla porta, scorazza ancora come un giovanotto a 36 anni suonati. Basta solo un’accelerata per il rinnovo: “Non so darvi ancora una risposta – confessa in patria – ma probabilmente sarà…

ROMA – Non importa che tu sia leone o gazzella, se sei tutte e due Klose. Ruggisce di nuovo alla porta, scorazza ancora come un giovanotto a 36 anni suonati. Basta solo un’accelerata per il rinnovo: “Non so darvi ancora una risposta – confessa in patria – ma probabilmente sarà una decisione spontanea”. Scontata, con la Champions in mano: “Sarebbe stupendo, ma dobbiamo pensare partita dopo partita”. Miro non vuole sciogliere le riserve, vuole così spronare i suoi compagni, renderli partecipi e artefici del destino d’un campione del mondo. Dalla sua venticinquesima presenza la decisione di restare un altro anno alla Lazio è nelle sue mani, ma in realtà resta appesa al piazzamento biancoceleste.

RINNOVO – “Dobbiamo finire al meglio la stagione e vedremo che succede”. Lunedì è successo che il panzer ha messo a segno la sua seconda doppietta stagionale. All’Olimpico Miro è il solo re: 6 gol casalinghi sugli 11 stagionali (3 in Coppa Italia). Klose ha raggiunto Mauri in campionato, ora è lui col capitano il capocannoniere biancoceleste. Dall’infortunio di Djordjevic, sta vivendo l’ennesima nuova giovinezza: 5 reti e un assist nelle ultime sette partite. Pioli lo lucida: “Per me è un piacere allenarlo, è sempre stato e sarà un modello per tutti”. Soprattutto con la Lazio in Champions, l’esperienza di Miro sarebbe linfa vitale. Anche perché con una competizione del genere da disputare la prossima stagione servirebbero comunque almeno tre attaccanti. Non basterebbero insomma solo Djordjevic e Klose, con Perea destinato a un nuovo prestito a fine giugno in caso di un salto europeo così importante.

 

 

BOMBER – Klose o non Klose, la Lazio studia e cerca un superbomber. Il grande investimento sarà comunque concentrato lì. I soldi arriverebbero proprio dalla qualificazione, il secondo posto varrebbe addirittura 40 milioni. Cash da investire e un prestigio che convincerebbero il Borussia e lo scontento Immobile al ritorno in Italia sulla sponda biancoceleste, solo per fare un nome circolato parecchio nelle ultime ore. Pazzini era stata più d’una idea a gennaio, in estate potrebbe tornare di moda. Più una suggestione, che altro, André-Pierre Gignac, centravanti dell’Olympique Marsiglia in scadenza a giugno. In assoluto comunque da monitorare più la Bundesliga per l’attacco, con anche i nomi di Max Kruse, punta classe 1988 in forza al Borussia Monchengladbach, e Rudnevs dell’Amburgo, lettone già sondato a gennaio. Serve un attaccante dai gol d’oro, qui già Tare ci cova. 

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy