IlMessaggero.it, “Inzaghi uomo di Tare. In campo scenderà la squadra della società”

IlMessaggero.it, “Inzaghi uomo di Tare. In campo scenderà la squadra della società”

ROMA – Ultime sul fronte allenatore. In casa Lazio, Reja sta riflettendo sempre più sull’addio e Lotito lo ha capito. In vista del vertice decisivo che andrà in scena fra domenica e lunedì sembra già molto chiara la differenza di vedute fra tecnico e società. Edy chiede giocatori “pronti” per…

ROMA – Ultime sul fronte allenatore. In casa Lazio, Reja sta riflettendo sempre più sull’addio e Lotito lo ha capito. In vista del vertice decisivo che andrà in scena fra domenica e lunedì sembra già molto chiara la differenza di vedute fra tecnico e società. Edy chiede giocatori “pronti” per spegnere i mugugni dell’ambiente e lottare per le prime cinque posizioni, la dirigenza pensa che sia possibile farlo anche puntando sui “giovani”.

 

 

E non vuol sentire storie. Basti leggere cosa pensa Lotito sul ruolo dell’allenatore in un’intervista rilasciata a Salerno: «La squadra la fa la proprietà, ascoltate le indicazioni del direttore sportivo che segue il mercato. L’allenatore è tecnico, gestore del gruppo ed aziendalista e deve far rendere la squadra esaltandone le caratteristiche». Tradotto: il mister deve lavorare con quello che passa il convento. Senza possibilità di interferire nei programmi. Vale per la Salernitana, ma anche per la Lazio: allora “Inzaghino” – uomo di Tare – è senz’altro il profilo perfetto. In campo, scenderà la squadra della società. (Ilmessaggero.it)