Inzaghi: “La Lazio può battere chiunque. Il mio rinnovo a suo tempo”

Inzaghi: “La Lazio può battere chiunque. Il mio rinnovo a suo tempo”

“M’ispiro ai grandi allenatori del passato, da Eriksson a Mancini. Impressionato dai ritmi di Simeone”

ROMA – Forum al Corriedellosport con Simone Inzaghi, ieri pomeriggio. Il mister ha caricato l’ambiente biancoceleste: “In una partita secca possiamo battere chiunque”. Il messaggio alle avversarie è lanciato. Diversi corteggiamenti in estate, così il tecnico svela un retroscena: “Il presidente mi disse che se non fossi andato alla Lazio avrei allenato la Salernitana”. Ma per diventare grandi allenatori ci vogliono grandi modelli da cui trarre ispirazione e l’attuale tecnico laziale si rifà ad alcuni grandi del passato e non solo: “Eriksson, Zoff e Mancini: grandi. Ma impressionano i ritmi di Simeone”. Poi su Keita: “Era molto confuso, ci ho parlato tanto”. Ed infine sul rinnovo: “Non ne abbiamo parlato, siamo stati impegnati tanto. Si vedrà a suo tempo”. Come vi avevamo anticipato, prolungamento in standby: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy