Keita? Qualcuno dentro lo spogliatoio non l’ha mai perdonato…

Keita? Qualcuno dentro lo spogliatoio non l’ha mai perdonato…

Senad Lulic esce allo scoperto

 

ROMA – E’ pop, ma pur sempre top. Keita top player tiri (5), top player scatto (quasi 33 chilometri orari). E ora anche bomber. Spacca sempre lui, spacca Keita. Spacca la porta. Siluro a mezz’aria e c’abbracciamo. Ma neanche troppo, basti sentire Lulic al termine della sfida: «Non si deve giocare da soli». Eccolo allo scoperto uno dei senatori che non ha mai perdonato il Balde giovane. In effetti spesso egoista, per carità, ma pur sempre decisivo: 2 assist e 1 gol, in 178’ c’è il suo scarpino in 7 dei 10 punti attuali della Lazio. Inzaghi lo toglie al 66’ con l’Empoli, dopo un’accelerazione fulminea e una conclusione a un palmo dal sette. Non regge la giustificazione della condizione del Balde giovane, il cambio era preventivato. Parte dello spogliatoio continua a non gradirlo e ha contagiato il “nuovo” Immobile, che impreca a ogni passaggio mancato, ma è individualista quanto lui. Tutti zitti quando Keita azzecca l’angolo giusto. E nel giro di 10’ minuti crea il panico toscano, sciogliendo a tutti l’arcano: rifissate pure il momento in cui Keita conquista la punizione e prova a batterla. Parolo gli scippa il pallone per far tirare nientedimeno che Radu. Non Cataldi, non Felipe, Radu. Con Djordjevic neanche si sarebbe posto il problema. Filip giocherà pure con la squadra, ma quanto conta per una squadra che non gioca. Conta di più il talento di un singolo: «E il talento non si può fermare», twitta l’agente Calenda, ritwittato proprio da Keita. Che conferma, se ancora ce ne fosse bisogno, di sentirsi ancora ostacolato nella sua esplosione. Se avete altri dubbi, rivedete tanti piccoli momenti di Lazio-Empoli. Il senegalese balla da solo anche perché, a parte l’amico Felipe, tanti non vogliono danzare con lui. Keita spera, ma al momento ancora divide et impera. Intanto sul mercato, occhio al colpo di scena: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy