• SUL CAN. 669 DELLA TUA TELEVISIONE TROVI CITTACELESTE TV - 24 ORE AL GIORNO, IN DIRETTA, PER PARLARTI DI LAZIO!

Klose, altro ko Napoli a rischio

Klose, altro ko Napoli a rischio

Reja l’ha perso sabato sera e il cittì Loew non l’ha visto all’opera ieri pomeriggio, era sbarcato a Roma per visionarlo. Klose è finito di nuovo ko, stavolta s’è procurato una forte contrattura ai flessori della gamba destra, la diagnosi l’ha comunicata Edy in conferenza stampa. E’ stato fatale l’ultimo…

di redazionecittaceleste

Reja l’ha perso sabato sera e il cittì Loew non l’ha visto all’opera ieri pomeriggio, era sbarcato a Roma per visionarlo. Klose è finito di nuovo ko, stavolta s’è procurato una forte contrattura ai flessori della gamba destra, la diagnosi l’ha comunicata Edy in conferenza stampa. E’ stato fatale l’ultimo scatto effettuato nella rifinitura di sabato mattina: non sembrava un guaio preoccupante, Reja contava di schierare Miro contro la Samp. In serata, dopo la cena svolta nel ritiro di Formello, il tedesco ha gettato la spugna, sentiva dolore. Il Kaiser s’è accomodato in Monte Mario, accanto a lui c’erano i figlioletti, i suoi gemellini. A distanza di qualche seggiolino era seduto Joachim Loew, il selezionatore tecnico della Germania. Era sbarcato a Roma in mattinata, sperava di ammirare Klose, non è stato possibile. Loew non ha perso il viaggio, ha studiato Shkodran Mustafi, il difensore della Samp, tedesco di origine albanese, l’aveva già convocato nelle scorse settimane.

 

 

I RISCHI – Loew ha assistito al match dell’Olimpico, ha chiesto informazioni a Klose relativamente al suo stato di forma. Miro rischia di saltare anche Napoli, con le contratture non si scherza, il problema non è grave, ma deve essere trattato con precauzione: il pericolo stiramento è in agguato. Klose ieri era a Roma, è possibile che decida di farsi controllare in Germania, è una pratica usuale quando finisce ko. La stagione continua ad essere tribolata, da febbraio ad oggi ha saltato le sfide contro Fiorentina, Milan e Genoa. S’era rialzato in tempo per affrontare il Parma, quel giorno si rivelò decisivo. E’ finito al tappeto alla vigilia di Lazio-Samp, i tormenti sono continui, in questa annata ha dovuto fare i conti con un’infiammazione al metatarso, con una lussazione alla spalla destra, con una contusione al costato (fu questo il guaio che gli impedì di giocare al “Franchi”). (Corriere dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy