Klose-Gila, i maghi dell’area di rigore – VIDEO

Klose-Gila, i maghi dell’area di rigore – VIDEO

di Simone Ippoliti ROMA – Dategli un pallone e lo trasformeranno in oro. I maghi dell’area di rigore, punte si nasce. Il duello dei nazionali Klose – Gilardino passa per Lazio – Genoa. Sono trascorsi invece 7 anni da quando i due si trovarono di fronte nell’indimenticata semifinale del mondiale…

di Simone Ippoliti

ROMA – Dategli un pallone e lo trasformeranno in oro. I maghi dell’area di rigore, punte si nasce. Il duello dei nazionali Klose – Gilardino passa per Lazio – Genoa. Sono trascorsi invece 7 anni da quando i due si trovarono di fronte nell’indimenticata semifinale del mondiale tedesco nel 2006. In quell’occasione andò meglio agli azzurri e nella personale sfida tra “numeri 9”, ad Alberto Gilardino che da maestro lavorò quel pallone per il 2 a 0 definitivo firmato Del Piero.

 

Dalla Germania al Brasile, è questo l’obiettivo. Da una parte Klose corre per la storia, manca solo un gol per staccare Gerd Muller. Il desiderio è forte, un obiettivo che vale una carriera. Rientrato contro il Cagliari ha colpito, decisivo come sempre con il gol del pareggio e il rigore procurato con la trasformazione di Candreva. Più in difficoltà contro il Milan, Miro non ha saputo sfruttare le occasioni capitate e il feeling con Perea non sembrava così esaltante. Il problema al piede ormai è alle spalle, il tedesco è tornato a correre e sono tornati insieme a lui gli spunti improvvisi con il suo esterno a fargli compagnia.

Gilardino, già campione del mondo, vuole esserci in terra carioca. Dopo l’esaltante stagione dello scorso anno con 13 gol che hanno salvato il Genoa dalla retrocessione in serie B, Preziosi non ha avuto dubbi, blindando l’attaccante piemontese e allontanandolo da altre mete, come la Roma biancoceleste. E Il violino è tornato a suonare anche nel campionato in corso, portando già 6 punti con la doppietta contro il Chievo e il gol decisivo nell’ultima giornata contro il Parma.

“Mi sento un giovane di 31 anni.. e Miroslav Klose poi si sente ancor più giovane di me ah ah..”., così in un tweet il Gila raccontava l’emozioni dopo il gol nelle qualificazioni mondiali contro la Bulgaria e sottolineava anche il giorno storico di Klose contro l’Austria che eguagliava Muller. Grande rispetto a suon di gol, due che ancora hanno voglia di divertirsi, come il popolo biancoceleste ha voglia di abbracciarsi….palla a Klose.

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy