L’INCHIESTA – Lazio, non compri? / GRAFICA

L’INCHIESTA – Lazio, non compri? / GRAFICA

ROMA – Presi Milinkovic e Kishna, la Lazio ha dichiarato chiuso il mercato in entrata, spegnendo le illusioni su un possibile colpo Champions a fine agosto. La linea di Lotito e Tare è chiara – scrive il Corriere dello Sport – Pioli l’ha compresa e accettata. Le priorità della società…

ROMA – Presi Milinkovic e Kishna, la Lazio ha dichiarato chiuso il mercato in entrata, spegnendo le illusioni su un possibile colpo Champions a fine agosto. La linea di Lotito e Tare è chiara – scrive il Corriere dello Sport – Pioli l’ha compresa e accettata. Le priorità della società biancoceleste sono nell’ordine: restare così, perfezionare i rinnovi dei contratti (subito Lulic e Marchetti, poi toccherà a Biglia e Cataldi), non vendere nessuno dei big e possibilmente entrare nei gironi di Champions. Con il gruppo completato a Shanghai in questi giorni e pronto ai preliminari, la Lazio si presenterebbe a settembre senza ulteriori ritocchi. Non è solo strategia comunicativa. Un occhio al bilancio, uno ai nuovi regolamenti (lista chiusa a 25 giocatori con i vincoli su italiani e deroga under 21), un altro all’allestimento equilibrato dell’organico. Con ordine, cerchiamo di spiegare tutto.

BILANCIO. Per ricostruire la Lazio l’estate scorsa Lotito ha investito 30 milioni sul mercato e oggi, non avendo venduto nessuno, sta ancora pagando il riscatto di Candreva, gli acquisti di Basta e Parolo, più il colpo De Vrij, costato un milione aggiuntivo di bonus al Feyenoord (totale 7,5) per aver raggiunto il terzo posto. Pagamenti pluriennali. In questa sessione di mercato ha appena aggiunto Milinkovic (10 milioni), Kishna (3,5) più il riscatto di Mauricio (2,6) preso a gennaio in prestito. Nel totale altri 16 milioni, ovvero quel tesoretto garantito dalla partecipazione ai preliminari di Champions (12,4 milioni di ricavi) e dai 4-5 milioni incassati tra finale di Coppa Italia e Supercoppa. Il mancato ingresso in Europa League nella passata stagione e la scelta di non vendere nessuno, aumentando il monte stipendi, avevano prodotto un deficit ora da riassorbire. L’ultima relazione di bilancio della Lazio registra una perdita d’esercizio di 14 milioni di euro nel periodo luglio 2014-marzo 2015. Nello stesso periodo dell’anno prima (luglio 2013-marzo 2015) la società aveva fatto registrare un utile di 11 milioni per effetto delle cessioni e delle plusvalenze su Hernanes, Floccari e Kozak. Se Pioli riuscisse nell’impresa di entrare ai gironi di Champions, di fatto gli ulteriori introiti (da 20 a 30 milioni) avrebbero l’effetto di pareggiare il bilancio e finanziare gli acquisti appena realizzati di Milinkovic e Kishna sul prossimo esercizio. Lotito non mette mai a rischio i conti della società e prova a mantenere la Lazio, dal punto di vista sportivo, nell’orbita europea. E’ presto per pensare allo scudetto.

 

STRATEGIA. I numeri aiutano a capire le scelte ed a non seminare illusioni. Perché oggi la Lazio pensa di non piazzare altri colpi a fine agosto in caso di Champions? La risposta è semplice: perché, anche passando il turno, potrebbe farlo soltanto vendendo uno dei big e invece ha deciso di resistere alla tentazione di fare cassa. Biglia, De Vrij, Candreva, Felipe Anderson: resteranno tutti. Lotito sta cercando di eliminare esuberi e ingaggi pesanti di chi non rientra nei piani. L’unico in bilico potrebbe essere Keita Balde Diao, insoddisfatto della collocazione tattica (non si sente punta centrale dietro a Klose e Djordjevic) e dell’impiego garantito da Pioli. Lotito non intende venderlo ma nel caso in cui succedesse, la Lazio dovrebbe prendere un altro attaccante esterno e con caratteristiche diverse da Klose e Djordjevic. La cessione di Keita, però, rappresenterebbe un sacrificio e un duro colpo al progetto giovani. Lo spagnolo ha un valore aggiunto nel tesseramento: classe ‘95, ex Primavera, può essere inserito nella lista B per l’Uefa e nell’elenco aggiuntivo degli under 21 per la serie A. Di fatto è il ventiseisimo della rosa. Sarebbe un errore perderlo.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy