La Lazio vola… grazie a quelle parole di fuoco?

La Lazio vola… grazie a quelle parole di fuoco?

I giocatori stanno dando il 100% in ogni gara…

 

ROMA – Era il 20 luglio, la Lazio stava per finire il suo ritiro sotto le Tre Cime di Lavaredo. Tanti i punti interrogativi, dopo il rifiuto di Bielsa e il dietro front di Lotito su Inzaghi. La mancanza di certezze portò i tifosi a fare un duro comunicato con l’intento di spronare i giocatori ma criticando la scelta di Simone di accettare quella panchina dopo essere stato accantonato. «Non ci sono alibi. Lotito non deve rappresentare un alibi. Niente scuse e tirate fuori gli attributi, per chi ce le ha. In ogni partita e in ogni minuto in cui avrete l’onore di indossare la NOSTRA maglia. Noi non saremo più disposti a farci distrarre, a lasciar correre e a dare apporti incondizionati. Ci rivolgiamo anche all‘ allenatore che, da professionista quale dice di essere, si sarebbe dovuto sottrarre al balletto delle panchine tra Lazio e Salernitana in attesa di sapere se ereditare quella più importante». Parole di fuoco che – scrive Il Messaggero – evidentemente sono servite. I giocatori stanno dando il 100% in ogni gara e Inzaghi è riuscito a ribaltare quel giudizio. Potere dei risultati e della cultura del lavoro. La maglia della Lazio non è come tutte le altre e questo Inzaghi ha fatto capire a tutto lo spogliatoio facendo sì che si venisse a creare un gruppo disposto a lottare per quell’ideale. I tifosi lo hanno capito e ora applaudono convinti. E intanto arriva la notizia… incredibile ma vera: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy