La sconfitta più bella: i numeri del derby di coppa

La sconfitta più bella: i numeri del derby di coppa

Sul sito ufficiale della Lazio emergono interessanti letture del match di ieri

ROMA – La Prima Squadra della Capitale raggiunge la finale di TIM Cup eliminando dalla competizione, nel doppio confronto, la Roma. Dolce sconfitta quella di ieri per i biancocelesti che, forti della vittoria per 2-0 nella gara d’andata, hanno gestito al meglio la gara di ritorno.

Nonostante la squadra di Simone Inzaghi abbia gestito solo il 37% del possesso palla, nel computo finale delle occasioni da gol la Lazio è risultata tra le due la formazione più pericolosa. Sono stati 19, infatti, i tiri scoccati dai biancocelesti, 12 dei quali hanno centrato lo specchio della porta giallorossa. Tanti tiri quante le occasioni da gol che, appunto, sono state proprio 12 per la Lazio. Precisione.

Analizzando le posizioni medie in fase di possesso palla, si nota come l’atteggiamento della Prima Squadra della Capitale sia cambiato nel corso della sfida. Se nel primo tempo è evidente la sistemazione dei biancocelesti secondo un 3-5-2, nella seconda frazione di gioco l’avanzamento sulla corsia di sinistra di Jordan Lukaku, dettato forse dalla soluzione offensiva Bruno Peres per i giallorossi, ha determinato una variazione tattica nell’assetto biancoceleste. Basta, Bastos, Hoedt e Wallace; Milinkovic, Murgia, Lulic e Lukaku sulla stessa linea ed il tandem Keita-Immobile pronto a ripartire. L’ingresso in campo del brasiliano tra le fila della Roma, infatti, potrebbe aver suggerito a Simone Inzaghi l’idea di pungere la formazione giallorossa sfruttando la velocità in progressione di Lukaku, sostenuto dall’esplosività di Keita ed Immobile.

Nonostante il vantaggio, la Lazio si è frequentemente presentata offensivamente. Delle 30 azioni manovrate dalla squadra biancoceleste, infatti, 27 sono state di carattere offensivo e 13 di queste sono state costruite sulla corsia di destra, sulla quale hanno svariato Basta e Felipe Anderson con maggior frequenza.

Al termine della sfida, Ciro Immobile è stato eletto come il Most Valuable Player. Il centravanti biancoceleste, oltre ad aver realizzato la rete del secondo vantaggio, ha preso parte a 6 azioni d’attacco della Prima Squadra della Capitale realizzando, in queste, 6 tiri. Da solo il numero 17 biancoceleste ha costruito 5 occasioni da gol. E stasera la squadra festeggia a cena: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy