Lazio a pranzo con Ciro: chiede il bis a Palermo

Lazio a pranzo con Ciro: chiede il bis a Palermo

Immobile segnò una doppietta l’anno scorso al Barbera, esattamente dove trovare almeno due reti anche Rocchi e Klose. Senza contare la tripletta di Djordjevic

ROMA – Nessuno è sazio. Trasferta vietata, appuntamento alle 15 a Fiumicino per caricare ancora la Lazio. Poi tutti a casa a fissare lo schermo, la storia può ripetersi domani a Palermo. Nella terra delle doppiette dei bomber biancocelesti (da Rocchi a Klose), figuriamoci se Immobile non fiuta la doppia cifra. A digiuno domenica col Genoa solo per lo “scippo” del rigore di capitan Biglia. Nessuna invidia, nessuna gelosia, ma adesso Ciro ha una certa frenesia. D’aggiornare il tabellino da autentico cecchino. E’ a quota nove gol, meno uno dalla vetta dei cannonieri. Icardi, Dzeko e Belotti, sotto porta è il momento di tornare a fare i botti. Più di 25 giorni con la sosta, due giornate in A senza segnare, a Ciro sembra quasi di non respirare. Invece sbircia rosanero e quasi non gli pare vero. L’anno scorso anche Immobile realizzò al Barbera una doppietta: era il 14 febbraio, Ciro era appena tornato a Torino dal lungo girovagare fra Dortmund e Siviglia, s’era sbloccato solo su rigore. Ancora penalty, poi la volata e il siluro fra la traversa e Sorrentino per specchiarsi su Mondello con una giocata di fino. In Sicilia tornò dunque la firma d’autore, da allora non s’è più spento in questo 2016 il motore. Se a Palermo nacque dunque la Lazio d’Inzaghi, Immobile resuscitò. A 26 anni, raffica di gol e zero malanni. Ha fame, Ciro, come non mai. La parmigiana la prepara mammà. Domani a pranzo, dategli la rete, per carità. Ben accetti invece i cioccolatini di Keita, con lui e Anderson li chiamavano trinità. Ma è in particolare la coppia col Balde giovane a richiamare la mente dei nostalgici a due bomber fantastici. Nell’anno del tricolore il tandem Boksic-Salas era ancora a 7 centri a questo punto del campionato. Alla tredicesima giornata invece – scrive IlMessaggero –  Immobile e Keita li hanno quasi doppiati a quota 13 insieme. Esattamente la metà dell’intero bottino (26 gol) biancoceleste. E può arrivare anche un aiuto dal mercato: CONTINUA A LEGGERE 

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy